SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Uneba, Casellati: “Volontari al fianco dei più fragili durante la pandemia”

Si è concluso a Padova il convegno “Custodi di fragilità” che è stato anche l’occasione per ricordare i 70 anni dell’organizzazione. In apertura i saluti della presidente del Senato

20 ottobre 2020

PADOVA - “Ho voluto incontrarvi di persona per rappresentarvi la vicinanza delle istituzioni alle vostre realtà così benemerite e con una lunga storia”. Così la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati si è rivolta ai vertici Uneba, incontrandoli in vista del convegno “Custodi delle fragilità” che si è chiuso di recente a Padova al Civitas Vitae. E, anche in veste di presidente degli ambasciatori di Padova Capitale Europea del Volontariato, ha aggiunto: “So che nel vostro convegno volete valorizzare l'esperienza dei volontari che hanno trovato stimolo dalle vostre realtà per donare il proprio tempo a vantaggio dei più fragili. Durante il periodo di lockdown tantissimi volontari si sono messi a disposizione delle comunità per alleviare le difficoltà di tante persone che la pandemia ha fatto sentire ancora più fragili”. Oltre a celebrare Padova Capitale Europea del Volontariato 2020, “Custodi delle fragilità” è stata anche occasione di ricordare i 70 anni di Uneba. Nata nel 1950, l'Unione Nazionale Istituzioni e Iniziative di Assistenza Sociale – Uneba è oggi la più rappresentativa organizzazione di categoria del settore sociosanitario, socioeducativo e assistenziale, con circa 1000 associati in tutta Italia. Presidente è Franco Massi. Al convegno, il presidente onorario Uneba Maurizio Giordano ha presentato il suo libro “L'Uneba nella storia dell'assistenza”, in dialogo con Nicoletta Cozza del Gazzettino. La pubblicazione è realizzata con il contributo di Fondazione Cariplo.

“I custodi della fragilità hanno i nomi e i cognomi di chi opera ogni giorno negli enti Uneba, ed è a loro che va tributato l'applauso”. Così, con questo pubblico riconoscimento, il direttore generale di Fondazione Opera Immacolata Concezione onlus Fabio Toso ha voluto aprire “Custodi della fragilità”, che la Fondazione ha ospitato assieme a Uneba Veneto. Patrizia Scalabrin, consigliere Uneba Veneto, ha presentato il corso di laurea “Management dei sistemi per i servizi sociali e sociosanitari” di Università di Verona & Uneba, di cui a gennaio parte la seconda edizione dopo il “tutto esaurito” della prima.

“Da questa epidemia emerge la forte necessità di potenziare la sanità territoriale, e quindi di sviluppare le cure domiciliari, anche per chi è domiciliato nei centri servizi per anziani”, ha detto Giuseppe Dal Ben, direttore generale dell'Ulss 3 Serenissima del Veneto, intervenendo al convegno. “Dobbiamo superare la frattura tra assistenza domiciliare e strutture residenziali e fare un continuum, di interventi possibili e realizzabili per gli anziani fragili”, gli ha fatto eco Gianfranco Pozzobon, direttore dei servizi sociosanitari dell'Ulss 3 Serenissima. Nel suo intervento in video, la portavoce del Forum Nazionale Terzo Settore Claudia Fiaschi ha fatto il punto sullo stato dell'arte della Riforma del Terzo Settore, e in particolare dell'attuazione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, alla luce del Consiglio Nazionale del Terzo Settore di ieri. “Bisogna costruire una più intensa rappresentanza del Terzo Settore, autoconvocandoci sulla base di una comune etica di responsabilità”, ha detto Felice Scalvini, presidente di Assifero. “Dobbiamo lavorare insieme per moltiplicare l'impatto innovativo”, ha aggiunto Marco Ferrero di Fondazione Cariparo.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati