SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Boom di preferenze per Iacopo Melio: "Mi hanno affidato sogni e speranze”

"Potrebbe entrare nella nuova giunta toscana capitanata da Eugenio Giani. Fondatore della campagna #vorreiprendereiltreno, è diventato famoso con le sue campagne social sulla disabilità e in difesa dei diritti umani. "Crediamoci in questo nuovo sogno chiamato 'cambiamento', che oggi è il primo passo e migliore non poteva essere"

23 settembre 2020

FIRENZE - Era partito così, quasi per caso, con la campagna social dal nome #vorreiprendereiltreno. Lui, che è nato e vive in carrozzina nella provincia di Firenze, aveva lanciato l’hashtag affinchè i treni e le ferrovie fossero a misura di disabile. A quell’epoca aveva 22 anni, era studente di Comunicazione, media e giornalismo ed era stanco di non poter muoversi autonomamente a causa delle barriere architettoniche. Scriveva Melio: “Io, la Carrozza, i vagoni e l'amore. Sono single per colpa degli autobus: politici, aiutatemi!!” Diceva di essere single perchè, non potendo uscire, non poteva incontrare la ragazza della sua vita. Il post divenne virale in poco tempo e fu ripreso anche dall’allora ministro all’istruzione Maria Chiara Carrozza, che Melio citava nel suo post.

Così Melio cominciò a diventare noto, i suoi post continuarono, su Facebook riscuotevano sempre più successo e alla fine è diventato un paladino della disabilità e dei diritti sociali. Virale divenne anche quel video girato con il cantante Lorenzo Baglioni, in cui si diceva che Iacopo non poteva fare niente (stadio, ristorante, mare, casa di amici) per le troppe barriere architettoniche presenti. Poi la pubblicazione del libro per Mondadori “Faccio salti altissimi” in cui racconta la sua vita, il rapporto con la famiglia e l’amore incondizionato per la sorella, luce della sua vita.

Da allora sono passati sei anni e Iacopo Melio, da blogger e giornalista di successo, dopo l’invito del segretario Pd Zingaretti, ha deciso di candidarsi come capolista Pd alle elezioni regionali della Toscana. E ha preso migliaia di voti, per l’esattezza 11.233. Una campagna elettorale vissuta dalla propria casa, visto che non può uscire per il rischio di essere contagiato. I video dalla sua stanza e dal suo giardino. E’ uscito soltanto per andare a votare. E oggi, oltre ad essere il più votato nella circoscrizione Firenze 1, potrebbe anche diventare parte della giunta con un assessorato.

Scrive Melio su Facebook: “11.233 persone sono uscite di casa per mettere una croce accanto al mio nome, rendendomi il candidato più votato del collegio più importante della Toscana, quello di Firenze. E già questo, se mi fermo a pensarci, mi sembra incredibile. 11.233 persone, però, hanno fatto ancora di più: mi hanno affidato i loro sogni e le loro speranze dandomi fiducia, e la fiducia è uno dei beni più preziosi che si possa cedere a qualcuno”.

Poi continua riguardo alla campagna elettorale: “Sono stati due mesi devastanti. Non esagero, “devastanti” è il termine giusto. Fisicamente ed emotivamente. Mi sono ritrovato in mezzo a una maratona in salita, ho schivato ostacoli, perso qualcuno per strada, sono caduto e mi sono sbucciato, ho sbagliato strada e ho affrontato la pioggia. Alla fine, però, l’obiettivo non si è mai sfocato nella mia testa: fare un salto avanti, insieme alle storie di chi ho scelto di caricarmi sulle spalle, nel rispetto di quelle idee e valori che ho sempre indossato con orgoglio”. Poi ringrazia la sua famiglia, “che mi ha sopportato nelle notti in bianco. E mia sorella, che stanotte ha fatto le tre, controllando lo spoglio al posto mio. Perché le ansie condivise pesano di meno, e se lo hai capito a quattordici anni hai capito tante altre cose”. E infine: “E allora crediamoci in questo nuovo sogno chiamato “cambiamento”, che oggi è il primo passo e migliore non poteva essere”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati