SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Anche Ledha aderisce al ricorso contro il bonus asili nido

“Viene impedito alle famiglie con bambini con disabilità, prive del permesso di soggiorno di lungo periodo, il godimento di un diritto fondamentale”, spiega Laura Abet del Centro antidiscriminazione Franco Bomprezzi.

19 maggio 2020

MILANO – Ledha aderisce al ricorso di Asgi e “Avvocati per niente” contro l'esclusione dal bonus asili nido dei cittadini stranieri da poco residenti in Italia. Possono accedere al beneficio, infatti, solo gli italiani e gli stranieri titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo. “Questa decisione configura non solo una chiara e palese discriminazione fondata sulla nazionalità, ma anche una discriminazione indiretta fondata sulla disabilità -commenta l’avvocato Laura Abet del Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi di Ledha-. L'effetto di questo provvedimento, infatti, è quello di impedire a tutte le famiglie con bambini con disabilità, prive del permesso di soggiorno di lungo periodo, il godimento di un diritto fondamentale, ovvero l'accesso ad un servizio educativo". 
 
Le limitazioni al bonus, sottolinea Lega per i diritti delle persone con disabilità, penalizzano in modo particolare tutte le famiglie straniere da poco soggiornanti in Italia. E in modo particolare quei bambini con disabilità molto gravi, che vengono considerati impossibilitati a frequentare l'asilo. "La mancata frequenza di questi bambini spesso non dipende da una vera e propria scelta dei loro genitori di non voler usufruire di questo servizio educativo -si legge nell’atto di intervento di Ledha- bensì dalla mancanza dei necessari adeguamenti organizzativi del servizio, nonché dalla presenza di forti resistenze e pregiudizi da parte degli enti gestori". Inoltre, all'interno di queste famiglie, uno dei due genitori (spesso la mamma) deve rinunciare a lavorare per dedicarsi a tempo pieno per assistere i figli. Una situazione che va a impoverire ulteriormente il nucleo familiare”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati