SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Numeri d'emergenza anche per chi non sente. L'appello della “maestra” della risata

Lalla Ribaldone, ambasciatrice e insegnante dello Yoga della risata, sorda dalla nascita, chiede maggiore attenzione per le persone sorde. E propone “15 minuti di risate per aumentare difese immunitarie e resilienza”

31 marzo 2020

ROMA –  I numeri verdi attivati dal governo per l'emergenza Covid-19 non sono accessibili a chi non sente: “I sordi non sentono al telefono e quindi non possono usufruire di tali servizi. Ma anche loro hanno il pieno diritto di usufruirne in quanto persone umane: Laura (in arte Lalla) Ribaldone, ambasciatrice e insegnante dello Yoga della Risata, sorda dalla nascita, è molto seria quando denuncia questa che definisce una “grave mancanza”. E seriamente chiede che !coloro che mettono a disposizione numeri di emergenze, con il buon senso e il buon cuore, indichino numeri telefonici con possibilità di inviare messaggi o altro sistema di comunicazione. La salute è un diritto di tutti”, ricorda.
 
Mentre attende che il suo appello trovi presto riscontro, Laura continua la sua “missione”: diffondere quello che in questi giorni chiama “il virus della risata”. Tra ottobre e novembre 2018, in collaborazione con la sezione provinciale di Torino dell’Ente Nazionale Sordi (ENS), insieme ad altre nove persone, Ribaldone ha avviato il progetto “#SentiAmociridere #yogadellarisataSordi”, il primo esperimento in Italia di Yoga della Risata all’interno di un centro per persone non udenti, con delle sessioni adattate per persone sorde. “La risata deve diventare un virus contagioso – scrive in questi giorni sulla sua pagina – Il meraviglioso virus che ci rinnoverà tutti nell'amore, nella gioia, nella condivisione, nella rinascita, dopo questa profonda purificazione dell'universo”. Per questo, invita tutti alla trasmissione “#15minutirisate con Lalla”: per “aumentare difese immunitarie e resilienza, gestire lo stress ed alimentare positività, nonostante tutto”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati