SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Bologna, mercatino vintage per “costruire” una casa per persone disabili

Iniziativa delle volontarie di “Re use with love”: riciclo e riuso per raccogliere fondi a favore della fondazione Dopo di noi onlus, che aiuta le famiglie di persone con disabilità a costruire un percorso di vita autonomo

22 ottobre 2019

BOLOGNA - Un mercatino vintage per raccogliere fondi e contribuire alla realizzazione di una casa per ragazzi disabili. Hanno preso ispirazione dai Blues Brothers le 100 volontarie di 'Re use with love’, associazione di Bologna che dal 2010 dedica parte del suo tempo ad aiutare persone in difficoltà attraverso attività di riciclo e riuso. Le volontarie sono in 'missione’ da giovedì a domenica, quando al Baraccano nel quartiere Santo Stefano a Bologna, torna il mercatino vintage con l'obiettivo di sostenere la fondazione Dopo di noi onlus, che aiuta le famiglie di persone con disabilità a costruire un percorso di vita autonomo, creandosi la propria indipendenza. "La donazione di Re use with love servirà a finanziare il nuovo progetto abitativo 'Una casa in San Donato’, un appartamento dove andranno a vivere persone con disabilità gravi, anche in vista dell'inevitabile scomparsa dei genitori", dice la presidente di Dopo di noi, Marina Cesari. Anche per questo "abbiamo deciso di impegnarci ancora di più ed abbiamo ideato una nuova edizione del mercatino, più dinamica e divertente rispetto alle precedenti", dice Ida Lego, volontaria di Re use with love, illustrando il programma. Si parte giovedì con l'inaugurazione e l'apertura serale dalle 17 alle 22, e poi si continua fino a domenica dalle 10 alle 20. Attesa la tavola rotonda organizzata da Dopo di noi onluns, sabato mattina alle 10, quando insieme all'arbitro Nicola Rizzoli si parlerà di 'Vita e sport? Quali regole in comune’. Domenica invece alle 12 ci sarà la premiazione del concorso Butterfly, che premierà il disegno più bello dei bambini che parteciperanno e alle 16.30 estrazione della 'Blues Brothers lottery'.
 
Domenica alle 18 torna anche 'Re use tempo’, durante la quale si potrà riempire un sacchetto di abiti a libera scelta in 10 minuti, a fronte di un offerta di 20 euro. "Con questa iniziativa si uniscono due temi molto cari al nostro quartiere e su cui stiamo investendo molto in questi anni: riciclo e solidarietà- dice la presidente del quartiere Santo Stefano, Rosa Amorevole- è molto importante la valenza etica di questo progetto".
 
Dello stesso parere anche Giancarlo Tonelli, direttore generale di Confcommercio Ascom Bologna, che sostiene il progetto insieme alla Regione Emilia-Romagna e al Comune di Bologna: "L'esperienza ormai decennale di Re use with love dimostra come si può fare volontariato in maniera concreta. La loro crescita non è banale ma è stata possibile perché hanno trasmesso i giusti e valori e rappresenta la Bologna che piace a noi".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati