SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Porte aperte al Cdh, tra animatori con disabilità e libri accessibili

Bambini e ragazzi trascorreranno una giornata al Centro documentazione handicap di Bologna per sviluppare la conoscenza e la consapevolezza di ciò che la relazione con la disabilità provoca

10 ottobre 2019

BOLOGNA – Un’occasione per trascorre un’intera giornata tra giochi, libri accessibili e laboratori a cura degli educatori con disabilità del progetto Calamaio, in cui bambini e ragazzi potranno fare esperienza diretta dell’incontro con la diversità. Il Centro documentazione handicap di Bologna, infatti, apre le porte della propria sede in via Pirandello 24 all’incontro con le classi della scuola per l’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado per tutto l’anno scolastico 2019/2020. “Gli incontri che il gruppo propone sono mirati alla conoscenza e consapevolezza di ciò che la relazione con la diversità provoca, suscita e stimola in noi e nell’altro – spiegano dal progetto Calamaio –. L’incontro diretto con animatori con disabilità offre l’opportunità di vivere un’esperienza che consente un’interazione reale con tematiche quali la difficoltà, i pregiudizi e la paura dell’altro non a parole, ma nel contatto con il proprio vissuto emotivo, punto di partenza delle animazioni”. Gli strumenti utilizzati serviranno a favorire la partecipazione attiva dei bambini e dei ragazzi e verranno adattati alle esigenze specifiche dei diversi gruppi: fiabe e drammatizzazioni per i più piccoli, giochi di ruolo e associazioni di idee per i più grandi. Studenti e insegnanti saranno inoltre invitati a esplorare le diverse aree del Centro in una visita guidata che li porterà tra gli scaffali della Biblioteca specializzata e della Biblioteca Ragazzi alla scoperta del libro in simboli, tattile o senza parole e della lettura accessibile. “Il libro accessibile – sottolineano – è uno strumento che, pur concepito per rispondere a bisogni specifici come difficoltà sensoriali o cognitive, scarsa conoscenza della lingua e povertà educativa, offre a tutti la possibilità di un incontro con i contenuti più approfondito e insieme più libero, capace di agevolare la comprensione e di attivare la riflessione e il ragionamento attraverso la pluralità dei linguaggi”.

“L’impegno per una scuola e una società inclusiva, in cui tutte le persone possano svolgere appieno il proprio ruolo di cittadini attivi – concludono – vede impegnati il Cdh e la Coop. Accaparlante da molti anni. Siamo convinti che una società accogliente e che garantisce la riduzione degli svantaggi, siano essi economici, fisici, sociali o culturali, sia una società migliore per tutti. Da questo presupposto nascono le ‘Proposte didattiche ed educative per una scuola inclusiva’ per l’anno scolastico appena iniziato”. Tra le altre attività in calendario, il laboratorio di orti urbani accessibili Calamaiortoe Storie Per Tutti, letture ad alta voce dai 3 agli 8 anni, accompagnate da diversi modi di leggere e di ascoltare, per consentire anche ai bambini con disabilità sensoriali o difficoltà di lettura e di apprendimento, e ai bambini migranti che non conoscono ancora bene la lingua italiana, di fruire della magia del racconto.


Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati