SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Tumori al seno: “Race for the cure” compie vent'anni

Al via a Roma dal 16 al 19 maggio la 'Race for the cure’, la più grande manifestazione al mondo dedicata alla lotta ai tumori del seno che ha come obiettivo quello di promuovere la prevenzione, i corretti stili di vita, la ricerca scientifica e il sostegno psicologico per le donne

5 maggio 2019

ROMA - Quattro giorni di eventi dedicati allo sport, alla salute e alla solidarietà al Circo Massimo e poi la maratona. Al via a Roma dal 16 al 19 maggio la 'Race for the cure’, la più grande manifestazione al mondo dedicata alla lotta ai tumori del seno che ha come obiettivo quello di promuovere la prevenzione, i corretti stili di vita, la ricerca scientifica e il sostegno psicologico per le donne. L'evento, organizzato dall'Associazione Susan G. Komen Italia, è stato presentato oggi nella Capitale nel Salone d'Onore del Coni, alla presenza della sindaca di Roma, Virginia Raggi, del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e di Riccardo Masetti, presidente della Susan G. Komen Italia. "È davvero interessante vedere come questa manifestazione in 20 anni sia diventata un appuntamento fisso, desiderato e partecipato- ha detto la sindaca Raggi- Lo scorso anno i numeri sono stati veramente impressionanti, con oltre 70mila partecipanti solo a Roma, e questo vuol dire che c’è tantissima attesa e interesse verso la 'Race for the cure’. Questo ci insegna che con perseveranza e tenacia la battaglia contro il tumore oggi è ad una svolta. La Komen Italia in oltre 20 anni di attività è riuscita a raccogliere 17 milioni di euro per finanziare 800 progetti e oltre 70mila prestazioni gratuite. Abbiamo un esercito di persone che lotta quotidianamente contro questa malattia - ha proseguito- e soprattutto oggi se ne parla: questo è il traguardo, non ci si vergogna più e non si è lasciati più soli. Siamo tutti insieme per lottare contro questa malattia e per combattere la stessa battaglia".
 
Anche quest'anno, ha ricordato ancora la sindaca, Roma Capitale porterà con la 'Carovana della prevenzione’ tre appuntamenti con i camper nei quali si potranno effettuare delle prestazioni di prevenzione e diagnostica: il 13 maggio nel XIII municipio, il 14 maggio nel X municipio e il 15 maggio nel VI municipio. "Dallo scorso anno, lo dico con molto orgoglio, abbiamo poi pensato di affiancare a quella ufficiale anche una 'Racè per bambini, la 'Race for the kids'- ha ricordato- perché bisogna promuovere uno stile di vita sano fin dai primi anni di vita".
 
Il tumore del seno, intanto, è il più frequente nelle donne. "Ogni anno nel mondo ci sono oltre due milioni di donne che si ammalano di questa patologia, solo in Italia più di 50mila donne ricevono ogni anno questa diagnosi- ha fatto sapere Masetti, anche direttore del Centro integrato di senologia del Policlinico universitario 'A. Gemelli IRCCS di Roma- E per quanto si tratti di un tumore altamente curabile, purtroppo ancora ogni anno circa 600mila donne al mondo e 12mila in Italia perdono la loro battaglia contro questa malattia. Abbiamo fatto tanti progressi, oggi la malattia si cura meglio e in modo meno invasivo, con meno trauma, ma c’è ancora tanto lavoro da fare".
 
La Komen Italia vuole per questo "dare una mano a queste donne- ha aggiunto Masetti- cercando di azzerare il più possibile questi numeri ancora importanti. Per questo ci siamo messi in moto vent'anni fa, rimboccandoci le maniche per fare qualcosa di concreto per chi vive la malattia in condizioni di maggiore difficoltà. Perché insieme, senz'altro, si va più lontano". La 'Racè, ha tenuto a sottolineare il presidente Malagò, è una corsa ma "atipica, perché non si fa con spirito agonistico, o meglio, ci sono anche atleti importanti, però il concetto di base è dire: 'Io c'ero’. Per questo sono orgoglioso che il Coni sia partner da sempre di questa manifestazione, diventata una giornata chiave del calendario sportivo, e credo che il professor Masetti sia felice di avere il 'marchiò, il patrocinio e il logo del Comitato olimpico, che in realtà è quello dello scudetto italiano e soprattutto con i cinque cerchi olimpici. Il Coni sarà sempre vicino alla 'Race for the cure'- ha concluso- perché nessuno possa disconoscere la qualità di questo evento".
 
Quest'anno la Race di Roma compie 20 anni e per l'occasione sono previste sei edizioni nelle città di Roma (16-19 maggio), Bari (17-19 maggio), Bologna e Pescara (20-22 settembre), Brescia e Matera (27-29 settembre). Alle quattro edizioni dello scorso anno si aggiungono quelle di Pescara e Matera. Il 16 maggio il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, riceverà al Quirinale una delegazione di Komen Italia prima dell'inaugurazione ufficiale della manifestazione, che avverrà alle 11 al Circo Massimo alla presenza della figlia Laura Mattarella. L'edizione 2019 della manifestazione si arricchisce di nuove iniziative e, per la prima volta, la 'Race for the Cure’ di Roma si svolgerà in contemporanea a quella di Bari. Tra le novità ancora più laboratori, consulenze specialistiche ed esami diagnostici, ingressi gratuiti nei musei a tutti gli iscritti alle sei edizioni, la partecipazione attiva di molte federazioni sportive, la mostra fotografica dedicata ai 20 anni della manifestazione e la partecipazione di Cna Impresa Donna.
 
Dal 2000 a oggi Komen Italia ha investito più di 17 milioni di euro in oltre 850 nuovi progetti per la salute delle donne. Grazie ai fondi raccolti nell'edizione 2018 della 'Race for the Cure’, ha potuto sostenere 93 nuovi progetti di associazioni impegnate nella lotta ai tumori del seno in 17 regioni italiane, oltre a 'La Carovana della prevenzione’ che, con le sue cliniche mobili, ha già erogato oltre 18.400 prestazioni gratuite in 14 regioni italiane. Lo scorso anno, alle quattro 'Racè italiane si sono iscritti oltre 120mila partecipanti, dei quali più di 72mila a Roma. E per quest'anno l'obiettivo è di battere nuovamente entrambi i record. Per vincere questa sfida, l'associazione ha lavorato insieme a centinaia di volontari, alle due madrine della manifestazione, le attrici Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi, ai tanti 'Capitani Famosi’, alle associazioni e alle aziende partner, avvalendosi anche dello straordinario spot d'autore della 'Race’.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati