SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Sammy Basso presenta il “prosecco solidale” per la ricerca e la lotta alla progeria

La prima bottiglia del prosecco prodotto con l'uva della vendemmia benefica sarà stappata dallo stesso Sammy il 14 dicembre, presso l'azienda di San Pietro di Feletto. Edizione limitata per il Natale 2018 dalla cantina Le Manzane. Il ricavato sarà devoluto alla ricerca

5 dicembre 2018

ROMA – Un prosecco buono e che fa bene: è il Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry, prodotto con l’uva della vendemmia benefica che, per il settimo anno consecutivo, si è svolta lo scorso settembre prezzo l'azienda Le Manzane. Venerdì 14 dicembre (ore 18.30 – Sala Degustazione dell'azienda di San Pietro di Feletto), a stappare la prima bottiglia dell'edizione limitata per il Natale 2018 sarà Sammy Basso, il ragazzo colpito da progeria divenuto simbolo della lotta contro questa malattia di cui si sa ancora troppo poco. Il ricavato dell'iniziativa sarà quindi in parte devoluto alla ricerca.
 
La vendemmia solidale. Forbici alla mano, il 9 settembre scorso, centinaia di enoappassionati, famiglie e amici hanno partecipato alla raccolta dell’uva tra i filari di Glera durante il passaggio dei 2 mila ciclisti della Prosecco Cycling che sono transitati in cantina per la sosta “Prosecco e scampi” donando 1 euro ciascuno all’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso. Ora i grappoli raccolti si sono trasformati in un vino che fa bene, anzi che fa del bene: chi lo acquisterà, infatti, darà il suo contributo alla ricerca sulla progeria. Una parte del ricavato della vendita, nel periodo prenatalizio, del prosecco “solidale”, infatti, sarà devoluto, insieme all’intero incasso della giornata di vendemmia solidale, alla onlus di Sammy Basso.
 
“I fondi raccolti - spiega Sammy Basso, che a luglio di quest’anno si è laureato con 110 e lode in Scienze Naturali all'Università degli Studi di Padova con una tesi su una nuova terapia messa a punto fra Spagna e Italia per sconfiggere la malattia di cui è affetto - verranno destinati tutti alla ricerca. Attualmente l’A.I.Pro.Sa.B. sovvenziona una ricerca negli Stati Uniti dove sono in corso le prime sperimentazioni cliniche su pazienti, in Spagna dove si sta testando un modo per modificare il gene che provoca la progeria e in Italia, dove è in corso uno studio comparativo delle laminopatie, malattie delle quali la progeria fa parte. Finanziare la ricerca sulla progeria significa aprire la strada a nuove conoscenze sulle patologie legate all’invecchiamento”.
 
“Domenica 9 settembre - dichiara Ernesto Balbinot, titolare della cantina Le Manzane - abbiamo raccolto, in un’ora e mezza, 108 quintali e 50 chilogrammi di Glera. Oltre 10 mila le bottiglie di Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry prodotte con i grappoli della vendemmia solidale. Anche quest’anno la qualità delle uve è stata ottima - continua Balbinot -. L’annata è partita un po’ in ritardo rispetto alla media, però il bel tempo ha accelerato il ciclo vegetativo della vite per cui abbiamo avuto addirittura un anticipo di vendemmia. Le gelate dell’anno scorso non hanno causato problemi: la vite ha superato abbondantemente la situazione e ha vegetato in maniera corretta”.
 
Le bottiglie di prosecco “solidale”, arricchite da un bindello dedicato alla onlus di Sammy Basso e da un’etichetta in Braille, vengono commercializzate dalla cantina Le Manzane per il Natale 2018, in edizione limitata, nel formato da 0,75 litri e sono acquistabili anche in cantina nel nuovo Wine Shop “PaperCigno”, su ordinazione telefonando allo 0438 486606 o scrivendo a info@lemanzane.it. È prevista la spedizione per un minimo di 6 bottiglie. Consigliata la prenotazione.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati