SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Adozioni e affidi "speciali": a Roma corsi e gruppi di auto mutuo aiuto

Dal 9 febbraio il gruppo per genitori affidatari e aspiranti tali, per condividere paure, gioie e soluzioni. Il 17 febbraio invece il primo incontro informativo. Organizzano le associazioni”M'aMa – Dalla parte dei bambini” e Anfaa. Obiettivo: far crescer ogni bambino in famiglia

6 febbraio 2018

ROMA – Imparare ad essere “genitori affidatari”, con la consapevolezza e il sostegno che sono necessari a questo impegnativo compito: per questo, l'associazione “M'aMa-Dalla parte dei bambini”, propone due percorsi formativi, a Roma, per chi sta intraprendendo – o ha intenzione di intraprendere – questa strada. “Perché insieme è meglio e da soli non si può!”: è il principio (e lo slogan) del primo Gruppo di auto mutuo aiuto per genitori affidatari (e aspiranti tali), che partirà il 9 febbraio a Roma (via della Cellulosa, 23 – ore 19,30), grazie alla sinergia tra “M'aMa – Dalla parte dei bambini” e l'associazione nazionale famiglie adottive e affidatarie (Anfaa). Aperti a single, coppie sposate e conviventi, con e senza figli, gli incontri avverranno, il secondo e il quarto venerdì del mese, in uno spazio protetto con l’aiuto di un facilitatore. Il gruppo di auto mutuo aiuto si riunirà mensilmente e servirà per condividere paure, timori, ma anche gioie e soluzioni.
 
Il 17 febbraio, sempre presso la sede dell'associazione, è in programma (ore 15.30-18.30) un incontro informativo e formativo sull’affido, rivolto a chi sta muovendo i primi passi in questo mondo e vuole capire come fare, a chi rivolgersi, cosa aspettarsi. Un'attenzione particolare sarà dedicata al tema dell’accoglienza dei minori con bisogni speciali, cui sopratutto si dedica l'associazione “M'aMa – Dalla parte dei bambini”, che da marzo 2016, in collaborazione con Tribunali per i Minorenni e Servizi sociali delle varie regioni d’Italia, ha contribuito a far crescere in famiglia ben 48 minori con bisogni speciali.
 
“L’affido e l’adozione speciale sono diventati strumentali e funzionali per la ricerca della serenità di un minore 'dimenticato' per anni in un istituto – ci spiega Karin Falconi, una delle responsabili dell'associazione e del progetto - Ed ecco che, minuto dopo minuto, ora dopo ora, mese dopo mese, in un vortice di telefonate, chat, forum online, un gruppo ostinato di professioniste del sociale - ormai conosciute anche agli addetti ai lavori come le 'Mamme Matte' - sono divenute incrollabili nella fede che ogni minore abbia diritto di crescere in una famiglia, certe che da qualche parte lo stia già aspettando a braccia aperte: e a noi spetta il compito di trovarla! - spiega Falconi - Passa allora in secondo piano se si tratti di una famiglia monoparentale o di una con dieci figli: l’importante per noi resta la consapevolezza della scelta. Crediamo – continua - che la vera collaborazione tra tutti gli attori coinvolti nel progetto di vita dei nostri bimbi (famiglie, servizi, tribunali, centri affido) sia possibile e sia l'unica strada per accompagnarli ad un futuro sereno”.
 
Il compito dell'associzione è dunque quello di trovare e contattare le “famiglie matte – spiega ancora Falconi – cioè quelle famiglie o quelle persone (single, sposate o conviventi, con o senza figli) che mettono al primo posto l’amore per i bambini e sono disponibili ad accoglierli con tutti i loro bisogni speciali. Siamo certe che da qualche parte c'è una famiglia 'matta' che aspetta uno dei nostri 'bimbi speciali' e noi non ci fermiamo fino a che non l'abbiamo trovata”.
 
I bambini “speciali” di cui si occupa M’aMa sono bambini con problemi di salute, oppure con particolari condizioni genetiche, o ancora reduci da esperienze particolarmente infelici, gruppi di fratelli da non separare, bambini semplicemente “già grandi”, solo perché hanno più di 10 anni. “Accompagnando giorno dopo giorno le famiglie nella loro esperienza- conclude Falconi - M’aMa ha capito che il successo di un affido, come di un'adozione, dipende in grandissima parte dalla formazione e dall'accompagnamento della famiglia accogliente: il sostegno alla famiglia è capace di cambiare l’epilogo di un affido”. Di qui l'idea dei corsi che stanno per iniziare. (cl)
 
Per informazioni e iscrizioni: mamalazioassociazione@gmail.com.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati