SuperAbile







Vela: ai liguri Carrea e Canto il Campionato Italiano di classe Hansa 303

Vittoria di Enrico Carrea e Sebastiano Canto. Carrea: "Dedico questa vittoria a tutti gli atleti disabili del mio circolo". Canto: "Non è stata una passeggiata, abbiamo sempre sentito la pressione dei nostri avversari"

26 settembre 2016

ROMA - Una classe velistica riservata a persone con gravi disabilità, un campionato avvincente e il sogno di entrare a far parte del programma dei Giochi Paralimpici.

Spettacolo ed emozioni a Desenzano del Garda, dove, dal 16 al 18 settembre, si sono svolte le regate valide per il Campionato Italiano di vela di classe Hansa 303. L'evento, dalla fortissima valenza sociale, è stato organizzato dal Circolo Fraglia Vela e ha visto la presenza in gara di undici imbarcazioni.

Nella prima prova, che si è svolta nel pomeriggio di venerdì 16, si sono dati battaglia per la prima posizione i genovesi Enrico Carrea e Sebastiano Canto da un lato e i velisti di casa Luca Mantovani e Beatrice Vit dall'altro, battaglia che si è risolta a favore dei primi solo negli ultimi metri di percorso. Annullata, a causa di un violento nubifragio, la seconda prova prevista.

Nella seconda giornata, caratterizzata da poco vento, i due velisti genovesi della Lega Navale di Sestri Ponente hanno messo a segno altre due vittorie.  Proprio quando sembrava che il Campionato dovesse risolversi facilmente a favore di Carrea e Canto, Mantovani e Vit sono riusciti a sfruttare alcuni errori commessi dai liguri e a portare a casa la vittoria di giornata.

L'epilogo del Campionato, domenica 18 settembre, è stato caratterizzato da poco vento, il che ha costretto il giudice di gara ad annullare la seconda regata e ad accorciare la prima. L'ultimo atto del Campionato Italiano ha visto quindi prevalere l'equipaggio formato da Carrea e Canto, che in questo modo hanno messo le mani sul titolo italiano Hansa 303. Alle spalle dei liguri la coppia Mantovani-Vit, del Desenzano Ass. Sport, terzi classificati altri due atleti del circolo di casa, Dario Stevanato e Michele Lazzarin.

"E' per me un grande onore aver partecipato e vinto questo campionato - ha dichiarato Enrico Carrea -  voglio condividere questo momento di grande gioia con Sebastiano Canto, mio splendido teammate, col presidente del mio circolo Antonio Bitti, con Antonio Puppo, Gianni Basso e tutti i volontari che ci aiutano nella nostra attività.

"Voglio rivolgere anche un pensiero a tutti i disabili del gruppo vela del mio circolo che formano un gruppo veramente eccezionale - ha aggiunto Carrea - la mia vittoria la dedico a tutti voi." "Non è stata una passeggiata - ha ammesso Sebastiano Canto - abbiamo sempre sentito la pressione dei nostri avversari". "Devo ammettere, però, che la barca è divertente e che ha una sua logica - ha osservato Canto - diciamo che è una barca di compagnia." (a cura del Cip)

(28 settembre 2016)

di s.caredda

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati