SuperAbile







Scherma paralimpica: l’Italia fa tredici. Trionfo azzurro nella prova di Coppa del Mondo di Pisa

Il CT di fioretto Simone Vanni: “questi risultati rappresentano un’ottima base per ripartire in vista dei prossimi tre anni”

24 novembre 2021

ROMA - Tredici medaglie totali e tante buone indicazioni per il futuro della scherma paralimpica italiana. Pisa saluta la “Leaning Tower, unica tappa italiana di Coppa del Mondo per questa disciplina. 
L’evento, ottimamente organizzato dall'Unione Sportiva Pisascherma, ha visto duecentocinquanta atleti in rappresentanza di diciotto Paesi, tra questi 24 azzurri, affrontarsi sulle pedane del Palacus. 
Tre le medaglie vinte nella prima giornata dai nostri atleti. Si tratta dell'argento e il bronzo di Matteo Betti ed Emanuele Lambertini nel fioretto di categoria A, dell'argento di Rossana Pasquino nella spada di categoria A.
Quattro le medaglie ottenute nella seconda giornata di gare, su tutte l’oro di Lambertini nella spada di categoria A. A quella dello schermidore emiliano si aggiungono l’argento della Pasquino nella sciabola femminile categoria B e i due bronzi vinti da Matteo Dei Rossi nella prova degli spadisti categoria A (la stessa che ha visto il trionfo di Lambertini) e da Michele Massa nel fioretto maschile categoria B.
La terza giornata si è aperta con il successo di Edoardo Giordan nella sciabola maschile categoria A. L'azzurro ha prima superato lo spagnolo Alexander Prior Majon col punteggio di 15-4 e poi ha affrontato con successo due derby con gli altri due compagni di nazionale iscritti alla gara: nel primo ha battuto Alberto Morelli 15-3, nel secondo ha vinto 15-5 su Matteo Dei Rossi. In finale l'atleta romano ha travolto il tedesco Maurice Schmidt per 15-9 aggiudicandosi la prova. Sul terzo gradino del podio è salito Matteo Dei Rossi, che aveva avuto la meglio sull'ungherese Daniel Goettlinger 15-6 e sul francese Ludovic Lemoine 15-12, arrivando fino alla semifinale.
Nella sciabola maschile categoria B secondo posto per Gianmarco Paolucci. Seconda posizione sul podio anche per Andreea Mogos nel fioretto femminile categoria A.
La quarta e ultima giornata ha aggiunto al bottino dell'Italia altre due medaglie preziose. II team di sciabola maschile, composto da Edoardo Giordan, Gianmarco Paolucci, Alberto Morelli e Matteo Dei Rossi, ha vinto la gara superando il finale l’Ungheria col punteggio di 45-41. Gli azzurri in precedenza avevano battuto in semifinale la Francia per 45-19 conquistandosi la possibilità di prendere parte al match decisivo di giornata.
Anche la squadra italiana di fioretto femminile con Loredana Trigilia, Andreea Mogos e Alessia Biagini ha seguito lo stesso percorso dei compagni di nazionale vincendo contro la Francia in semifinale 45-20 e poi in finale ha affrontato la rappresentativa di Hong Kong in un assalto combattuto e vinto col punteggio di 45-43.
“Sono pienamente soddisfatto dei podi – assicura Simone Vanni, tecnico della Nazionale di fioretto - questi risultati rappresentano un’ottima base per ripartire in vista dei prossimi tre anni”.   (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati