SuperAbile







Goalball: la Omero Bergamo è campione d’Italia

Per la formazione orobica si tratta del decimo scudetto della sua storia. Dario Merelli: “La volontà, la determinazione, la costanza e l’impegno di tutti gli attori coinvolti, anche in questo difficile anno, sono state impiegate per raggiungere gli obiettivi fondamentali da sempre prefissati”

22 luglio 2021

ROMA - Bottino pieno nelle ultime due giornate, una cavalcata trionfate fino alla conquista dell'ennesimo trionfo in Campionato: si chiude nel segno della Omero Bergamo la stagione 2021 di goalball. I lombardi chiudono il torneo a quota 42 punti, 11 in più rispetto alla Reggina, seconda in classifica con 31 punti davanti a Bolzano e Trento. Per Merelli e compagni si tratta del decimo Tricolore della sua storia. Proprio Merelli, giocatore e bandiera del Bergamo, racconta questo successo: “Abbiamo aggiunto una ulteriore perla al nostro palmares già ricco di successi sportivi. La volontà, la determinazione, la costanza e l’impegno di tutti gli attori coinvolti, anche in questo difficile anno, sono state impiegate per raggiungere gli obiettivi fondamentali da sempre prefissati, traguardi come l’integrazione sociale attraverso lo sport, la maturazione dell’autostima e l’opportunità di raggiungere importanti risultati sportivi”.
 
“Grazie al CIP e alle sue federazioni affiliate, che hanno creduto nell’importanza di non arrendersi – sottolinea Merelli – grazie al comune di Bergamo che ci ha permesso di usufruire di una palestra per i nostri allenamenti, grazi agli impagabili e preziosi volontari che si sono resi disponibili in una situazione critica. Grazie al nostro direttivo, che ha accettato la sfida di attuare tutti i protocolli, di impiegare risorse economiche nonostante tutti i canali di finanziamento siano fermi da un oltre un anno. Grazie a tutti gli atleti che, con grande abnegazione, si sono sempre mantenuti in forma fisica,  sobbarcandosi spostamenti di ore e ore in auto, treno e pullman per raggiungere gli impianti sportivi dove potersi allenare. Grazie a tutte le squadre che hanno preso parte al Campionato Italiano e che, come noi, credono nello sport come veicolo di inclusione sociale. Grazie anche a tutti coloro che ci hanno sostenuto economicamente. Insomma, questo decimo scudetto merita di essere celebrato, anche perché mai nessuna società sportiva ha raggiunto un traguardo tanto importante”. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati