SuperAbile







Special Olympics, l'Italia si candida a ospitare a Torino i giochi mondiali invernali 2025

La valutazione sulle candidature arriverà il 18 giugno. In programma dal 29 gennaio al 9 febbraio, i giochi  coinvolgeranno oltre 3 mila atleti e coach, migliaia di persone tra volontari, staff, personale medico, familiari, media, ospiti, delegati e oltre 300 mila spettatori  "Un'occasione per diffondere un intenso messaggio di inclusione"

23 febbraio 2021

ROMA - L’Italia si candida ad ospitare a Torino nel 2025 gli Special Olympics World Winter Games. La candidatura è stata presentata dal Comitato Promotore composto da Governo, Regione Piemonte, Comune di Torino, Coni, Cip, Arpiet e presieduto dal Presidente Special Olympics Italia Angelo Moratti. La valutazione finale sulle candidature arriverà il prossimo 18 giugno.

"I Giochi Mondiali Invernali di Special Olympics 2025 rappresenteranno un'occasione per diffondere in Italia, in modo ancora più forte, un intenso messaggio di inclusione e per promuovere la creazione di un mondo in cui tutte le persone possano essere riconosciute per le proprie capacità e non discriminate per le loro differenze. - si legge in una nota - Con questo evento Torino, il Piemonte e l’Italia si porranno sulla scena internazionale con un percorso che giungerà fino alle Olimpiadi Milano-Cortina 2026".

I giochi sono programmati dal 29 gennaio al 9 febbraio e andranno a coinvolgere 3.125 atleti e coach, 3.000 volontari, migliaia di persone tra staff, personale medico, familiari, media, ospiti, delegati ed oltre 300 mila spettatori.  Otto le discipline sportive suddivise tra Torino, Bardonecchia, Sestriere, Pragelato e Cesana-Sansicario: Sci alpino (Sestriere), sci di fondo (Pragelato), danza sportiva, pattinaggio artistico, floorball, pattinaggio di velocità su pista corta (Torino), snowboard (Bardonecchia) e corsa con le racchette da neve (Cesana-Sansicario).

Le cerimonie di apertura e chiusura sono previste a Torino, presso lo Stadio Olimpico Grande Torino. Il logo di Torino 2025 Candidate City, creato per l'occasione, si compone di tre elementi: la Mole Antonelliana, simbolo della città di Torino, e le Alpi che ruotano, formando un fiocco di neve, intorno al logo di Special Olympics. mentre il claim della candidatura "The Future is her", "trascina con sé una grande forza, che punta a costruire, attraverso il coinvolgimento di ognuno, un nuovo futuro".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati