SuperAbile







Calcio, la Figc nomina Franco Carraro primo presidente della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale

È la prima federazione di calcio al mondo ad aver istituito una sezione per tale attività. Carraro: “Abbiamo l'occasione per ribadire la sensibilità e l'impegno della Figc nel continuare a supportare il processo di crescita di tutto il movimento paralimpico”

27 luglio 2020

ROMA - “È una giornata molto importante, perché oggi abbiamo l'occasione per ribadire la sensibilità e l'impegno della Figc nel continuare a supportare il processo di crescita di tutto il movimento paralimpico”.
 
Queste le parole pronunciate da Franco Carraro al momento di assumere la carica di presidente della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale della Figc. La nomina, avvenuta all'unanimità il 22 luglio scorso durante la riunione del primo Consiglio Direttivo della Divisione, rappresenta un momento storico per il calcio italiano. La Figc, infatti, è la prima federazione di calcio al mondo ad aver istituito al proprio interno una sezione per l’attività sportiva paralimpica e sperimentale.
 
Come ha sottolineato il presidente della Federazione Gioco Calcio Gabriele Gravina, con questa nomina si completa un percorso iniziato un anno fa. Gravina ha quindi sottolineato che “II contributo dell'attività paralimpica e sperimentale all'interno della Figc è stato un successo in termini di valori e di entusiasmo”. “Mi auguro che l’attività paralimpica e sperimentale possa riprendere al più presto – ha aggiunto Carraro – sono sicuro che vivremo tanti momento bellissimi”.
 
Carraro, nato a Padova nel 1939, nella sua lunga carriera di dirigente sportivo ha ricoperto le cariche di presidente della Federazione Sci Nautico, di presidente della Figc, di presidente del Coni. In ambito politico, è stato sindaco di Roma e ministro del turismo e dello spettacolo nei governi De Mita, Goria e Andreotti VI.
 
La nomina di Carraro giunge a una settimana di distanza dal primo incontro del tavolo di lavoro sul calcio paralimpico, che ha avuto lo scopo di affrontare tutti gli aspetti tecnici riguardanti il trasferimento delle attività attualmente gestite dalle diverse Federazioni Sportive Paralimpiche alla Federazione Italiana Gioco Calcio. Alla fine dell’incontro il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, ha dichiarato: “Abbiamo avviato questo percorso consapevoli della complessità della sfida”. “Il calcio paralimpico è un mondo articolato, ricco di valori e competenze – ha osservato - portare questa famiglia sportiva all’interno della FIGC rappresenta un salto di qualità per tutto il movimento paralimpico italiano”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati