SuperAbile







Alex Zanardi: continuano i messaggi di solidarietà nei confronti del campione bolognese

Il presidente del CIP Pancalli: “Tutta la famiglia paralimpica è con lui e oggi più che mai deve dimostrare che è un iron man: io sono convinto che anche questa volta ci stupirà”. Il Presidente dell’IPC Parsons: “Stiamo cercando di fargli avere tutti i nostri pensieri più positivi affinché possa tornare presto a fare ciò che ama”

2 luglio 2020

ROMA - Il mondo sportivo italiano e internazionale continua stringersi attorno ad Alex Zanardi e alla sua famiglia. Tanti, tantissimi i messaggi di vicinanza giunti da più parti, a dimostrazione di tutto l’affetto che l’intero movimento sportivo nutre per il campione bolognese.“Sto vivendo un dolore grandissimo personale, come lo stanno vivendo tutte le persone che vogliono bene ad Alex – confessa il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli – Alex è quello che tutti noi vediamo.La sua forza è quella di trasferire la sua serenità, la passione, la voglia di mettersi continuamente in gioco – prosegue – Alex è un’icona del movimento paralimpico italiano e internazionale.Lui continua a dare una narrazione della disabilità declinata in positivo, perché incarna alla perfezione l’essenza e la sintesi di quello che vuole essere il mondo paralimpico – aggiunge – sta dando un’immagine nuova, fresca del mono della disabilità.Alex è entrato nel cuore di tutti, anche di Papa Francesco, che gli ha dedicato parole bellissime – ricorda – noi siamo tutti al suo fianco in questa battaglia e non vediamo l’ora di riabbracciarlo”.
 
 “Con la sua vita rappresenta la sfida continua e sono certo che vincerà anche questa e torneremo a parlare insieme di come l’ha superata – conclude – tutta la famiglia paralimpica è con lui e oggi più che mai deve dimostrare che è un iron man: io sono convinto che anche questa volta ci stupirà”.
 
Parola di grande affetto sono arrivate in questi giorni anche dal Presidente dell’International Paralympic Committee Andrew Parsons: “L’IPC e l’intero movimento paralimpico internazionale sono con Aex in un momento in cui sta combattendo per la sua vita dopo il terribile incidente che lo ha visto coinvolto.Stiamo cercando di fargli avere tutti i nostri pensieri più positivi affinché possa tornare presto a fare ciò che ama”.
 
Non solo mondo paralimpico. Mario Andretti è stato uno dei più grandi piloti di automobilismo della storia. Un passato con la Ferrari, la Lotus, la Williams, solo per ricordare alcune delle scuderie con le quali ha gareggiato. Campione del mondo nel 1978 con la Lotus: “Sono in pena per Alex – ammette – sono un suo fan e sono un suo amico e sto pregando per quest’uomo meraviglioso”. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati