SuperAbile







Sitting volley: il Dream Volley Pisa vince la Coppa Italia femminile, il Besana Nola Città dei Gigli si aggiudica il titolo in campo maschile

Eva Cecchitelli, del Pisa: “Continuiamo a vincere ma il livello delle altre squadre sta crescendo molto e ogni anno è sempre più difficile”. Emanuele Di Ielsi, del Nola: “E’ stata una vittoria sudata ma siamo veramente contenti”

9 dicembre 2019

ROMA - Dream Volley Pisa in ambito femminile, Besana Nola Città dei Gigli in quello maschile: sono queste le due formazioni che si sono aggiudicate la prima edizione della Coppa Italia 2019 di sitting volley. Il verdetto è emerso al termine del fine settimana di gare, che si è disputato dal 7 all’8 dicembre al Palazzetto dello Sport di Fiano Romano. Un risultato che ha confermato Pisa e Nola come le due realtà più importanti del sitting volley italiano: oltre alla Coppa Italia, infatti, le due squadre detengono anche il Tricolore 2018/2019.
 
Iniziamo dalle donne e dal successo del roster toscano. Le ragazze allenate da Eva Cecchitelli hanno alzato il trofeo grazie alla vittoria, in finale, sul Besana Nola Città dei Gigli con un netto 3-0 (25-21, 25-16, 25-13). In precedenza, Pisa aveva superato la Roma Sport Academy 3-0 (25-12, 25-17, 25-15), mentre Nola aveva battuto la Cedacri Sitting Volley Giocoparma per 3-1 (25-17, 24-26, 23-25, 23-25). Nella finale per il terzo e quarto posto, Parma si è imposto su Roma per 3-0 (25-17, 25-17, 25-16). Per le toscane, ennesimo titolo in bacheca dopo i tre scudetti consecutivi vinti. “Stiamo lavorando e continuiamo a vincere – esordisce Eva Cecchitelli – ma devo dire che il livello delle altre squadre sta crescendo molto e ogni anno è sempre più difficile, ma questo fa bene al movimento. Abbiamo fatto molti passi avanti, non solo a livello nazionale ma anche in campo internazionale – aggiunge – in soli due anni abbiamo raggiunto ottimi risultati e questo è merito dello staff e di tutto il gruppo”.
 
In campo maschile, il Besana Nola Città dei Gigli si è aperto la strada per la finale grazie al successo sul Renew-co Fermana per 3-0 (25-17, 25-18, 25-19). Nell’altra sfida, Fonte Roma Eur ha piegato Brembate Groupama con il punteggio di 3-2 (25-16, 21-25, 16-25, 25-15, 15-8). Terzo posto per il Brembate, che ha battuto il roster marchigiano con il punteggio di 3-2 (25-22, 25-22, 22-25, 14-25, 15-12). Il titolo è andato quindi al Nola, che in finale ha trionfato sulla formazione capitolina per 3-0 (20-25, 9-25, 21-25). “Abbiamo disputato una bellissima partita – dichiara il campano Emanuele Di Ielsi – abbiamo avuto un momento di calo ma siamo stati bravi a riprenderci. E’ stata una vittoria sudata ma siamo veramente contenti di aver vinto questa Coppa Italia – osserva ancora – il movimento sta crescendo molto e anche a livello di Nazionale abbiamo obiettivi molto ambiziosi”.
 
Visto il successo sia in termini organizzativi che di risultati della Coppa Italia 2019, la Federazione ha deciso di introdurre anche la Supercoppa Italiana. La data è ancora da definire ma, con molta probabilità, si dovrebbe disputare prima dell’inizio del prossimo Campionato Italiano. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati