SuperAbile







Rugby in carrozzina: l’Italia si conferma nella Divisione C dei Campionati Europei

Sfuma la promozione nel gruppo B, dove accedono Repubblica Ceca e Israele. Il ct azzurro Franco Tessari: “Restiamo nel gruppo C e ora non ci resta che lavorare ancor più duramente per la promozione del rugby in carrozzina e per far crescere il movimento”

8 ottobre 2019

ROMA - Sfuma la promozione nel gruppo B per la Nazionale Italiana di rugby in carrozzina. A Oviedo, in Spagna, dove dal 30 settembre al 6 ottobre si sono disputati i Campionati Europei di Divisione C, gli azzurri hanno fallito l’accesso nella categoria superiore, anche se hanno ottenuto il risultato minimo di non retrocedere. Esordio in salita per i ragazzi allenati da Franco Tessari, che contro la Repubblica Ceca, pur giocando una buona partita, escono sconfitti con tre mete di scarto (46-43). Pronto riscatto nel secondo incontro degli Europei, quello contro i padroni di casa della Spagna. Un match senza storia, con i nostri in testa sin dai primi minuti di gioco. Alla fine, il tabellone segnerà il punteggio di 46-26 per Giozet e compagni.
 
Terzo incontro e seconda vittoria per la nostra rappresentativa. Contro Israele l’Italia conferma il suo ottimo stato di forma e si impone per 45-40.
 
Con 6 punti al termine della fase a gironi, gli azzurri si piazzano secondi alle spalle della Repubblica Ceca, un risultato che porta l’Italia a giocarsi la semifinale contro Israele. Questa volta, purtroppo, il risultato è diverso rispetto alla prima fase e a spuntarla sono gli uomini del ct Hauben (46-37). Nell’altra semifinale, la Repubblica Ceca domina e supera la Spagna per 49-33.
 
Si arriva, quindi, alla finale valida per il terzo e quarto posto, che mette di fronte Italia e Spagna. A vincere, anche se di un solo punto, è la nostra Nazionale, che in questo modo si conferma nella Divisione C.
 
Ad aggiudicarsi il titolo è la Repubblica Ceca, che contro Israele completa il suo percorso netto fatto di cinque vittorie e nessuna sconfitta. Nella Divisione B accedono sia Repubblica Ceca che Israele.
 
“Abbiamo disputato una buona fase a gironi – commenta il tecnico azzurro Franco Tessari – l’unico rammarico è quello di non aver vinto il match inaugurale contro la Repubblica Ceca”.
 
“Nelle prime due sfide contro Spagna e Israele i ragazzi hanno dimostrato una buona condizione atletica – prosegue il ct – in semifinale Israele ha giocato probabilmente la miglior partita di tutto il torneo, schierando per tutto l’incontro lo stesso quartetto e commettendo pochissimi errori”.
 
“Restiamo nel gruppo C – conclude – e ora non ci resta che lavorare ancor più duramente per la promozione del rugby in carrozzina e per far crescere il movimento”. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati