SuperAbile







Nuoto paralimpico: partenza super dell’Italia ai Mondiali di Londra. Otto medaglie e un record del mondo

Nella prima giornata di gare, i nostri nuotatori conquistano otto medaglie e un record del mondo con Simone Barlaam. Barlaam: “Questa medaglia è il coronamento di un anno intenso”. Fantin: “Ci tenevo a fare bene anche qui a Londra”. La Gilli: “Si parte subito con un bronzo ma i Mondiali sono solo all’inizio”

10 settembre 2019

ROMA - Inizia nel migliore dei modi l’avventura della Nazionale Italiana di nuoto paralimpico ai Mondiali di Londra. Ben otto le medaglie conquistate dai nostri atleti nella prima giornata di gare, di cui tre d'oro, due d'argento e tre di bronzo, che valgono all'Italia il terzo posto nel medagliere provvisorio. Delle tre medaglie d’oro vinte, merita sicuramente attenzione quella conquistata da Simone Barlaam nei 100 stile libero di categoria S9: il tempo di 54.10 permette al nuotatore della Polha Varese di portare a casa non solo la medaglia iridata ma anche di stabilire il nuovo primato mondiale. Argento e bronzo per i russi Tarasov (56.34) e Mozgovoi (56.71).
 
“Sono contento di questo risultato, anche se, onestamente, puntavo ad andare ancora più forte – ammette Barlaam – questa medaglia è il coronamento di un anno intenso, sia per gli allenamenti che per l’esame di maturità che ho dovuto affrontare”.
 
Maiuscole anche le prove di Antonio Fantin e Stefano Raimondi. Fantin, portacolori dell’ASPEA Padova/G.S. Fiamme Oro, ha ottenuto il primo gradino del podio nei 400 stile libero S6 con il crono di 5:00.67, davanti ai russi Granichka (5:08.26) e Lenskii (5:14.14), mentre Raimondi, del Verona Swimming Team, ha vinto la gara dei 50 stile libero S10 grazie al tempo di 23.63, precedendo, sul podio, il brasiliano Rodrigues (23.71) e l’australiano Crothers (23.72).
 
“Questa gara l’avevo vinta a Città del Messico due anni fa – ricorda Fantin – e ci tenevo a fare bene anche qui a Londra”.
 
Due le medaglie d’argento, entrambe vinte da atleti medagliati ai Giochi di Rio: Francesco Bocciardo (Nuotatori Genovesi/G.S. Fiamme Oro) e Giulia Ghiretti (Ego Nuoto Parma/G.S. Fiamme Oro). Il genovese ha terminato la gara dei 50m stile libero S5 al secondo posto (32.89) dietro al brasiliano Dias (31.83) e davanti al malese Zulkafly (33.20). Nei 100m rana SB4, la Ghiretti ha nuotato in 1:50.50, finendo alle spalle dell’ungherese Illes (1:46.92). Terzo posto per la cinese Cheng (1:54.47).
 
Dopo l’argento, Bocciardo si è regalato anche il bronzo nei 100m rana SB4 con il crono di 1:46.59. La vittoria è andata al russo Cherniaev (1:36.20), l’argento al colombiano Fuentes Garcia (1:37.45).
 
Le altre due medaglie di bronzo portano la firma di Carlotta Gilli (Rari Nantes Torino) e Giulia Terzi (PolHa Varese). Nei 400m stile libero S13, la Gilli è giunta terza (4:29.17) dietro alla statunitense Meyers (4:22.43) e all’ucraina Stetsenko (4:23.75). Nei 50m farfalla S7, la Terzi ha nuotato in 36.07. Oro e argento alle statunitensi Weggemann (34.76) e Gaffney (35.67).
 
“Si parte subito con un bronzo – dichiara la Gilli - ma i Mondiali sono solo all’inizio e domani sarò impegnata nei 400 dorso. Gareggerò quasi tutti i giorni, escluso giovedì – spiega la piemontese - vediamo cosa si riuscirà a raccogliere e poi tireremo le somme alla fine con il mio allenatore Andrea Grassini”. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati