SuperAbile







Sitting volley: Dream Volley Pisa è campione d’Italia in ambito femminile, Nola Città dei Gigli trionfa in campo maschile

Per le toscane si tratta del terzo scudetto in tre anni. Primo sigillo per il club campano. L’vento si è disputato al Pala Panini di Modena. Sara Cirelli, del Pisa: “Il segreto è che ci alleniamo costantemente e siamo molto unite”. Sergio Ignoto, del Nola: “Nel 2017 siamo andati vicini al titolo, ora è arrivato in questa splendida cornice”

12 giugno 2019

ROMA - Dream Volley Pisa e Nola Città dei Cigli sul tetto d’Italia: è questo l’esito della terza edizione del Campionato Italiano di sitting volley. L’ultimo atto della stagione, che si è disputato nella suggestiva cornice del Pala Panini di Modena dal 7 al 9 giugno, ha visto la formazione pisana dominare ancora in ambito femminile, portando a casa il terzo titolo in tre anni. Per la il club campano, invece, si tratta del primo sigillo della sua storia in campo maschile dopo essere arrivato vicino allo scudetto nel 2017, sconfitto, in quell’occasione, dalla Pallavolo Missaglia nella finale valida per il Tricolore. Il cammino del Dream Volley Pisa è iniziato con il successo per 3-0 sullo Sport Academy 360 Roma, una vittoria che ha aperto alle toscane la strada per la semifinale contro il Nola Città dei Gigli, un confronto che Pisa si è aggiudicato con il punteggio di 3-0.
 
In finale, le campionesse d’Italia si sono imposte sul Punta Allo Zero Parma per 3-0. Terzo gradino del podio per Nola Città dei Gigli, che ha superato lo Sport Academy 360 Roma per 3-2. “Sono contentissima per questo risultato incredibile – dichiara la giocatrice del Dream Volley Pisa Sara Cirelli - il segreto di questa squadra e del terzo scudetto di fila è che ci alleniamo costantemente e siamo molto unite. Sono tre anni che ci mettiamo tanto e che ci crediamo – osserva – la costanza è la nostra forza. Ci speravo in questo terzo titolo e onestamente ci credevo – conclude la Cirelli - anche se per scaramanzia non me lo aspettavo”.
 
In campo maschile, è il Nola Città dei Gigli a scrivere il proprio nome sull’Albo d’Oro dei Campionati Italiani. Il club campano ha esordito con la sconfitta per 0-3 contro i detentori del titolo del Fonte Roma Eur. In semifinale, Nola ha battuto il Fluid Fermo per 3-1, guadagnandosi la finale contro Roma. Questa volta ad aggiudicarsi la sfida sono stati i campani, che si sono imposti sul roster capitolino per 3-1. Medaglia di bronzo per il Groupama Brembate, che nella finale per il terzo e quarto posto ha avuto la meglio sul Fluid Ferma per 3-2.
 
“Venerdì siamo partiti con il piede sbagliato – esordisce Sergio Ignoto, del Nola Città dei Gigli – poi ci siamo confrontati e abbiamo parlato tra di noi e alla fine siamo arrivati a questo risultato. Nel 2017 siamo andati vicini allo scudetto ma non era arrivato per la sconfitta contro il Missaglia – ricorda Ignoto – ora è arrivato in questa splendida cornice del Pala Panini. Sono veramente contento per questo scudetto – aggiunge - ringrazio tutti, la società, la federazione, lo staff per questo risultato”. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati