SuperAbile







Nuoto paralimpico: altre medaglie per l’Italia, il totale sale a 32

Nella penultima giornata di gare ai Mondiali di Città del Messico gli azzurri salgono altre cinque volte sul podio e arricchiscono ancora il medagliere: ori tutti al femminile per Scortechini, Gilli e Boggioni, argento per Morlacchi, bronzo per Boni. Alessia Scortechini: "E' stata dura, in gara non ce la facevo più ma alla fine sono campionessa del mondo". Vincenzo Boni: "Contento più che per la medaglia per il riscontro cronometrico"

7 dicembre 2017

ROMA - Ancora cinque medaglie e l'Italia vola a quota trentadue: a poche ore dalla fine dei Campionati Mondiali di nuoto paralimpico di Città del Messico, gli azzurri portano a casa tre ori, un argento e un bronzo, successi che consentono al nostro Team di abbattere il muro delle trenta medaglie. Gli ultimi podi, in ordine di tempo, portano la firma di Alessia Scortechini, Monica Boggioni, Carlotta Gilli, Federico Morlacchi e Vincenzo Boni.
 
Tutte al femminile le medaglie d'oro. Nei 100 farfalla S10, la Scortechini ottiene il primo gradino del podio nuotando in 1:10.39. La romana ha preceduto la spagnola Hernandez Santos (1:11.59). Terza e poi squalificata la cinese Chen.
 
Ancora un oro, il quinto, per Carlotta Gilli, che dopo i trionfi nei 100 dorso, 100 stile, 100 farfalla, 50 stile libero e il secondo posto nei 400 stile, domina anche la gara dei 200 misti SM13 grazie al crono di 2:33.41. Alle sue spalle la statunitense Young (2:35.00) e la spagnola Edo Beltran (2:47.48). Terzo successo personale, quindi, per Monica Boggioni, che si aggiudica la prova dei 50 stile libero S4 nuotando in 38.79. L'argento è andato alla messicana Miranda Herrera (42.97), il bronzo alla cinese Cheng (43.03).
 
Dopo aver vinto un oro, due argenti e due bronzi nei giorni precedenti, Federico Morlacchi conquista il secondo posto anche nei 100 farfalla S9. 1:01.41 il tempo del varesino. Meglio di lui solo il greco Michalentzakis (1:00.44). Terzo gradino del podio per lo spagnolo Alcaraz (1:01.76). Terza medaglia iridata per Vincenzo Boni. Il nuotatore napoletano arriva in finale forte del successo in batteria e chiude i 50 stile libero S3 con il tempo di 46.71. Oro per il cinese Huang (38.81), argento per il messicano Lopez Diaz (39.70).
 
"A fine gara ero esausta - dichiara Alessia Scortechini - è stata dura, non ce la facevo più, ma alla fine sono campionessa del mondo". "Anche questo mondiale volge al termine e con esso l'intera stagione agonistica iniziata a novembre 2016 e mai interrotta - dichiara Vincenzo Boni - ho concluso con un bronzo che più per la medaglia mi rende felice il riscontro cronometrico, degno di un finale di stagione davvero faticoso". "Ora vacanza meritata - aggiunge l'azzurro - e poi si ricomincia a programmare i nuovi obbiettivi". (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati