SuperAbile







Atletica paralimpica: la Handy Sport Ragusa vince la Coppa Italia Lanci donne

E’ la quinta vittoria della squadra. In campo maschile, primo titolo per la Athletic Terni. “L’umbro Acciarino: “Grazie al nostro coach Checchini, sempre con noi in prima linea”

2 novembre 2017

ROMA - Handy Sport Ragusa ancora una volta sul tetto d’Italia, ASD Athletic Terni per la prima volta campione: è questo, in sintesi, il bilancio del fine settimana di atletica paralimpica valido per la Coppa Italia Lanci. Sabato 28 e domenica 29 ottobre, il Campo Scuola Laura Guastella di Ragusa ha ospitato l’atto conclusivo dell’edizione 2017 della Coppa Italia, quinto appuntamento dopo i Campionati Invernali Lanci di Ancona, due gare interregionali e i Societari di Cagliari: le medaglie, quindi, sono state assegnate in base ai punteggi stilati al termine delle cinque prove.
 
L’evento, animato da 42 atleti in rappresentanza di 11 società, ha visto, in ambito femminile, la Handy Sport Ragusa bissare il successo maturato dodici mesi fa, portando a casa il quinto della sua storia e confermandosi, ancora una volta, come il club da battere. Forte di campionesse come Maria Criscione e Carmela Marino, la società siciliana ottiene il primo gradino del podio con 23353 punti. Al secondo posto si piazza un altro Team siciliano, la AS Gela Sport, con 10083. Terzo il GSH Sempione 82 ASD, che totalizza 8033.
 
Nel disco F34, Maria Criscione stabilisce il primato italiano con un lancio di 9,67, migliorando di 55 centimetri il precedente record. Nella clava F32, Carmela Marino porta il nuovo limite nazionale a 12,97. L’altro record stabilito a Ragusa porta la firma di Oney Tapia, medaglia d’argento ai Giochi Paralimpici di Rio 2016. L’italo-cubano, portacolori della Omero Runners Bergamo – Fiamme Azzurre, fissa il nuovo primato nel disco di categoria F11 a 43,35, 22 centimetri in più rispetto al precedente record che già gli apparteneva.
 
Per quanto riguarda il titolo in campo maschile, ad alzare la Coppa Italia Lanci, per la prima volta nella sua storia, è la Athletic Terni. Grazie al decisivo apporto di Simone Giovarruscio, Antonio Acciarino e Mersed Becirovic, il club umbro ottiene il punteggio totale di 17370. Secondo gradino del podio per i padroni di casa della Handy Sport Ragusa (16072 punti), terzo per i piemontesi del GSH Sempione 82 ASD (15094 punti). “Un ringraziamento particolare al nostro coach Nadia Checchini – dichiara Antonio Acciarino – inesauribile e immancabile, sempre con noi in prima linea”.
 
“Bellissime giornate quelle di Ragusa – osserva Andrea Augimeri, atleta dal Torino FD ASD – ringrazio per questa esperienza i coach Andrea Argento, Giuseppe Locandro e Francesco Longo per la dedizione, nonché il mio compagno di avventure Umberto Marin. Adesso mi attendono duri allenamenti – ammette Augimeri - con la speranza di poter incontrare nuovamente atleti pazzeschi e potermi confrontare con campioni come Oney Tapia e Antonio Acciarino”. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati