SuperAbile







Paracanoa: assegnati, a Milano, i titoli italiani di velocità

Eleonora De Paolis, campionessa nei 1000, 500 e 200 KL1 senior: “Soddisfatta dei titoli vinti, considerato, soprattutto, che mi sto allenando da poco in questo sport”

22 settembre 2017

ROMA - Sono state le acque dell’Idroscalo di Milano a ospitare, dal 15 al 17 settembre, le gare valide per i Campionati Italiani di velocità di paracanoa. Molti i titoli assegnati nel corso della tre giorni lombarda, che ha fatto registrare ottime prestazioni sia da parte di chi, da tempo, veste la maglia azzurra, sia da atleti che si sono avvicinati da poco a questa disciplina.
 
Un passato nel para-rowing, con cui ha preso parte ai Giochi Paralimpici di Rio, a Milano Eleonora De Paolis ha esordito in un Campionato Italiano di paracanoa, conquistando tre medaglie d’oro (1000, 500 e 200) nella categoria KL1 senior femminile.
 
“Sono soddisfatta dei titoli e dei buoni tempi fatti segnare all’Idroscalo – afferma la portacolori del CC Aniene – considerato, soprattutto, che mi sto allenando da poco in questo sport”. Sul passaggio dal canottaggio alla canoa, la De Paolis ammette: “C’è sempre l’acqua, anche se la difficoltà sta nel fatto che non ci sono i galleggianti”. “Ci sto mettendo tanta determinazione – confessa la romana – è uno sport duro ma bello e da parte mia ce la sto veramente mettendo tutta”.
 
Oltre alla De Paolis, tanti gli atleti che, all’Idroscalo, hanno fatto l’en plein di medaglie, ottenendo titoli nei 1000, 500 e 200 metri, come il campione del mondo in carica Gabriel Esteban Farias (SC Leonida Bissolati) nel KL1 senior, Daniele Susca (CC Ferrara) nel KITA 3, Andrea Verona (CK Le Saline) nel KITA junior, Fabrizio Aprile (ASD Dragolago) nel VL3 senior, Veronica Silvia Biglia (CUS Torino) nel VL2 senior femminile e Giuseppe Cotticelli (LNI Castellammare di Stabia) nel KL2 junior. Claudio Carbonaro (Pol. Canottieri Catania) è il campione italiano nei 1000 KL2, mentre Kwadzo Klokpah (SC Lecco) ha trionfato nei 1000 e 200 KL3 senior maschile. Due i titoli anche per Alberto Lentini, del GC Polesine (500, 200 KL3 Junior), per Federico Mancarella, del CC Bologna (500, 200 KL2 senior maschile), per la coppia Cattani-Bressi, della Pol. Milanese 1979 (1000, 500 K2 KL3 maschile), per Michael Sfrizzo, del CC Mestre (500, 200 KITA 1 senior maschile), per Graziella de Toffol, dell’Idroscalo Club (500 e 200 K1 KL2 senior femminile) e per Andrea Pistritto, del CUS Torino (1000, 500 VL2 senior maschile).
 
“Con questi Campionati Italiani si chiude anche questa stagione – dichiara Pistritto – una stagione lunga e difficile sotto tanti aspetti. Un anno – aggiunge il torinese - fatto di tanto lavoro, sangue e sudore”. Nella categoria B1 senior maschile, Tricolore per Angelo Lova (ASD Vigevano CC) nei 1000 e 500, per Tibaldo Zamengo, accompagnato da Daniele Scarpa (Canoa Repubblic), nei 200 e per Karim Hessan Said Gouda (CC Ferrara) nel K1 Giovani. Per quanto riguarda i DIR A, Samuel Pulze (Padova Canoa) vince nei 500 e 200, Giada Marchetto (Canoe Rovigo) nei 500, Elisa Renier (CC Mestre) nei 200, Alice Zecchin (CC Mestre) nei 500 e 200 Giovanissime, Matteo Pezzetti (Can. Mutina) nei 200 K1 DIR B.
 
Nella KL3 senior, primo gradino del podio per Juliet Kaine (Canottieri Mutina) nei 500 femminili e per Simone Giannini (Aisa Sport) tra gli uomini. Saif Eddine Gasmi (CC Ferrara) si aggiudica il Tricolore nei 200 KL1 Giovani, Francesco D’Angelo (Pol. Can. Catania) nei 200 KL2 ragazzi e Marius Bodgan Custea (Aisa Sport) nei 200 VL2 senior. Nelle gare a coppia, successi per Biagi-Carbonaro (Pol. Can Catania) nei 500 K2 KL2 senior maschile, per Chiozzotto-Panciera (CC Mestre) nei 200 V2 VL3 senior maschile, per Ciustea-Giannini (Aisa Sport) nei 200 K2 KL3 e per il duo Pistritto -Scottà (CUS Torino) 200 V2 STAR senior maschile. La Asia Sport trionfa nei 200 K4 STAR. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati