SuperAbile







In archivio i campionati di sci per atleti con disabilità intellettiva

Si sono conclusi i Campionati Italiani di sci alpino e nordico del Tarvisio riservati ad atleti con disabilità intellettiva e relazionale. Il tecnico dello sci alpino Riccardo De Infanti: "Un ottimo biglietto da visita per ulteriori importanti eventi legati allo sport per disabili che si potrebbero proporre, nei prossimi anni, in regione"

19 gennaio 2017

ROMA - Sono state le nevi friulane del Tarvisio a ospitare, dal 17 al 18 gennaio, l'ottava edizione dei Campionati Italiani FISDIR 2017, secondo "Memorial Adriana Visintini". Due intense giornate di gare che hanno visto ai cancelletti di partenza circa 100 sciatori, tutti i migliori atleti di alpino e nordico con disabilità intellettiva e relazionale.
 
La FISDIR, per l'occasione, ha delegato la società Sci Club Due di Ronchi dei Legionari nell'organizzazione di questi Campionati. Un evento inserito nel progetto "Sport e disabilità", nato per promuovere l'integrazione sul territorio e, più in generale, per diffondere tutte quelle iniziative legate al mondo della disabilità.
 
Riccardo De Infanti, friulano, svolge il ruolo di direttore tecnico dello sci alpino: "Ero curioso di capire se Tarvisio e la mia regione fossero pronte a ospitare questo evento - spiega De Infanti - ora che le gare sono terminate posso affermare che tutto è filato liscio".
 
"Le piste, il trasporto, la logistica, il catering, la comunicazione, la sicurezza, l'accomodation e l'accoglienza messe in atto dal comitato esecutivo, presieduto da Alessandro Pandolfo e dallo Sci Club Due, hanno funzionato ottimamente - sottolinea il tecnico - si è trattato di un ottimo biglietto da visita per ulteriori importanti eventi legati allo sport per disabili che si potrebbero proporre, nei prossimi anni, in regione".
 
Molti i titoli assegnati nel corso del torneo. Nello slalom gigante, due gli ori vinti dall'altoatesina Kathrin Oberhauser, nella Assoluta Agonisti e Classe C21 e nella Agonistico Open Femminile. Due anche i Tricolori ottenuti da Manuel Volgger, nella Assoluta Agonisti e Classe C21 Maschile e nell'Agonistico Open Maschile di categoria JM. Nell'Agonistico Classe 21 Maschile, affermazioni per Daniele Mioni (cat. AM), Luca Corso (cat. JM), Gabriele Rondi (cat. SM). Nel Promozionale, primo gradino del podio per Silvia Schifferle in ambito femminile, mentre tra gli uomini i successi sono andati a Filippo Monticolo (cat. JM) e Florian Yager (cat. SM). Nell'Agonistico Open Maschile, Erwin Muhlsteiger ha vinto nella categoria AM, Michael Markart nella SM.
 
Nel super gigante, ancora Tricolori per la Oberhauser, nella Classifica Assoluta Agonisti e Classe C21 e nella Agonistico Open Femminile. Per quanto riguarda la Classifica Assoluta Agonisti e Classe C21 Maschile trionfo per Manuel Volgger. Nella Agonistico Classe 21 Femminile vittorie per Angela Galluzzi (cat. AF) e Luisa Polonia (cat. SF). Nell'Agonistico Classe 21 Maschile, ori per Daniele Mioni (cat. AM), Luca Corso (cat. JM), Gabriele Rondi (cat. SM). Nel Promozionale, primo posto per Silvia Schifferle tra le donne e per Filippo Monticolo (cat. JM) e Mirko Frei (cat. SM) tra gli uomini. Nell'Agonistico Open Maschile, titoli per Erwin Muhlsteiger (cat. AM), Manuel Volgger (cat. JM), Florian Yager (cat. SM).
 
Molti anche i Tricolori assegnati nel nordico. Nei 500 metri Promozionale, titolo per Massimiliano Maranelli tra gli uomini e per Katya Flacco in ambito femminile. La distanza dei 200 metri ha visto trionfare Alessandro Boniotti nel Promozionale Maschile e Gertrud Schatzer tra le donne. Nella 1km Agonistico Open, oro per Silvia Cattaneo e Carlo Pellanda. Nella 1km Agonistico Classe 21, primo gradino del podio per Daniela Forer e per Tobia Kostner. Per la 10 km Agonistico Classe 21 Maschile, successo per Mattia Oltolina. Luca Berardi ha vinto la 10km Campionato Italiano Maschile e Maschile Assoluto. (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati