SuperAbile






In Salute e ricerca


Al Policlinico Gemelli di Roma, una app monitora le possibili reazioni avverse da vaccini anti-Covid 19

Sviluppata dal centro Gemelli Generator, l'applicazione, compatibile con tutti i dispositivi, si rivolge a tutto il personale sanitario, in concomitanza con la somministrazione del vaccino

1 aprile 2021

Tutte le vaccinazioni possono dare luogo alle cosiddette reazioni avverse e per quelle procurate dalle vaccinazioni obbligatorie (o dalle trasfusioni di sangue ed emoderivati) lo Stato ha previsto, da tempo, un indennizzo vitalizio con la legge n. 210/92 e con tutto il complesso di altre norme di Legge che l’hanno seguita negli anni successivi. Anche con la somministrazione dei vaccini anti Covid-19 - che non sono però stati resi obbligatori – sono possibili queste reazioni avverse. Mentre l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) conferma, nel suo primo rapporto sull’argomento, la sostanziale sicurezza dei vaccini attualmente utilizzati per la profilassi anti Covid 19, per monitorare le possibili reazioni avverse il Gemelli Generator, centro all'avanguardia della Fondazione Policlinico Gemelli IRCCS, in collaborazione con la company belga Innovation Sprint Sprl, ha creato 'Generator App Vaccinale', una APP per Smartphone compatibile con IPhone e Android.

Tutte le vaccinazioni possono dare luogo alle cosiddette reazioni avverse. Sul punto, il primo rapporto dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) sulla sorveglianza dei vaccini contro il Covid-19, reso pubblico di recente, conferma che le sospette reazioni avverse, segnalazione per i vaccini di Pfizer-Biontech e Moderna “sono in linea con le informazioni già presenti nel riassunto delle caratteristiche del prodotto”. In sostanza: “Le analisi condotte sui dati fin qui acquisiti confermano il loro profilo di sicurezza”. I dati si riferiscono alle segnalazioni di sospetta reazione avversa registrate tra il 27 dicembre 2020 e il 26 gennaio 2021 e riguardano soprattutto la prima dose del vaccino Comirnaty, cioè quello di Pfizer-Biontech che è stato il più utilizzato, e solo in minor misura Moderna (1%). L’aggiornamento del Rapporto, fanno sapere all’AIFA, avrà cadenza mensile.

E’ noto come vaccini, inclusi quelli contro il Covid-19, possono provocare possibili reazioni avverse, ma anche in questo caso, la tecnologia può essere d'aiuto. Monitorare eventuali effetti collaterali post vaccinazione, dal mal di testa ai dolori muscolari, dalla febbre alla nausea, soprattutto all’interno di comunità chiuse come quella di un grande ospedale, è, infatti, l'obiettivo di 'Generator App Vaccinale', una APP per Smartphone sviluppata da Gemelli Generator, Centro all'avanguardia della Fondazione Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” Irccs, di Roma, in collaborazione con la Company belga Innovation Sprint Sprl, a partire dalla piattaforma Healthentia®. Gemelli Generator (www.gemelligenerator.it) è un centro all’avanguardia con competenze multidisciplinari, nato allo scopo di realizzare progetti e soluzioni innovative a supporto della ricerca e della pratica clinica. 
 
La 'Generator App Vaccinale',
Tutto il personale della Fondazione Ospedaliera Agostino Gemelli, in concomitanza con la somministrazione della prima dose di vaccino, è stato invitato a scaricare sullo Smartphone l'APP 'Generator App Vaccinale', compatibile sia con iPhone che con Android, e ad effettuare la registrazione. Successivamente, a chi ha scaricato la APP sul proprio Smartphone viene richiesto di riportare eventuali reazioni avverse avute il giorno della vaccinazione e nei sette giorni successivi, attraverso un questionario facile da compilare.

La APP è conforme ai protocolli ISO ed è certificata come Medical device. Inoltre, grazie alla raccolta di dati real world, elaborati tramite algoritmi di intelligenza artificiale, "se adottata su scala regionale o nazionale” - ha commentato il Dottor Vincenzo Valentini, Direttore del Gemelli Generator Center e Vicedirettore scientifico della Fondazione Gemelli – “potrebbe contribuire a una migliore definizione della reale prevalenza di reazioni avverse o sintomi post-vaccinali, da condividere con i referenti delle attività di farmacovigilanza".

Lo sviluppo di questa soluzione, ha spiegato il Dottor Giovanni Scambia, Direttore Scientifico del Policlinico Universitario “Agostino Gemelli”, "è un esempio concreto di come sia possibile coniugare la ricerca alla prevenzione, rappresentando un ambito strategico su cui nel prossimo futuro continueremo a puntare molto in quanto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS)".
Fonti:
Le informazioni riportate sono tratte – salvo diversa indicazione – dal Sito web dell’Agenzia Giornalistica ANSA  e dal Sito web di “Il Fatto Quotidiano”



Immagine tratta da pixabay.com

di U. F.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati