SuperAbile






In Salute e ricerca


All’Istituto Nazionale Tumori “Regina Elena”, di Roma, arriva ‘Cyberknife’, innovativo sistema robotico di radioterapia oncologica

‘Cyberknife’ è un innovativo sistema robotico di radioterapia oncologica, si trova a Roma presso l’IRE-IFO. Unico nel suo genere è in grado e di diagnosticare e di curare, con precisione estrema, i tumori

18 agosto 2017

Si chiama ‘Cyberknife’ ed è un innovativo sistema robotico di radioterapia oncologica, recentemente installato a Roma presso l’IRE-IFO, l’Istituto Nazionale Tumori ‘Regina Elena’, di Roma. Unico nel suo genere è in grado e di diagnosticare e di curare, con precisione estrema, i tumori. Valida ed importante alternativa alla chirurgia oncologica è stato inaugurato, il 28 Luglio scorso, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
La lotta contro i tumori non ha sosta sia sul versante della Ricerca cjhe su quello della cura. Nell’uno e nell’altro caso lì obiettivo è trovare cure che sia risolutiva e dove questo non è possibile precise e non invasive. Anche per i tumori – come per molte altre patologie di pari gravità – resta altresì importante il momento della diagnosi il più precisa e puntuale possibile.
Sul versante della diagnosi e cura di queste gravi patologie -  che nel 2015 hanno colpito 366mila persone (194mila uomini e 169mila donne, con una prevalenza di 1 caso ogni 1.000 persone) - arriva ora una buona notizia. Una nuova apparecchiatura radioterapica, unica nel suo genere, contribuirà alla lotta contro diverse neoplasie unendo una ridotta invasività alla massima precisione terapeutica.
‘Cyberknife’
Si chiama ‘Cyberknife’ e si tratta di un’apparecchiatura robotica per radioterapia in grado, some detto, di unire una minima invasività alla massima precisione sia dal punto di vista della diagnosi che da quello della radioterapia.
Uno di questi apparecchi è in funzione presso l’Istituto Fiorentino di Cura e Assistenza spa – IFCA (Villa Ulivella e Glicini) di Firenze, unico a possederlo in tutta la regione ed è stato acquisito dalla sanità pubblica toscana, grazie ad un accordo stipulato dalla Regione con l’Istituto stesso. Accordo stipulato dopo il parere positivo espresso dall’Istituto Toscano Tumori (www.nove.firenze.it). 
Cyberknife  è un sistema robotico particolarmente utile nel trattamento di alcune patologie oncologiche, perché consente un altissimo grado di precisione nella somministrazione della dose radioterapica. Recentemente un altro apparecchio simile a quello attivo a Firenze è stato installato nel Reparto di Radioterapia dell’IRE, Istituto Nazionale Tumori ‘Regina Elena’, di Roma. L’IRE è una Struttura sanitaria degli Istituti Fisioterapici Ospitalieri (IFO). Si tratta di un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) dal 1939. L’IRE Opera nella aree più avanzate della Ricerca clinica occupandosi della cura delle patologie tumorali a più elevata incidenza e a più alto impatto sociale fin dal 1933.
Come ricorda il Sito web dell’Agenzia Giornalistica ANSA parlando dell’Istituto, “L'IRE effettua oltre un milione di prestazioni ambulatoriali all'anno, mentre registra oltre 10.000 ricoveri di tipo medico e chirurgico. Il 16% dei pazienti ricoverati e il 9% degli assistiti a livello ambulatoriale proviene da fuori regione o dall'estero.” (www.ansa.it).  
Ora con questa nuova apparecchiatura robotica a disposizione  potrà essere possibile aumentare il numero delle prestazioni radioterapiche migliorandone sensibilmente la resa terapeutica. L’apparecchiatura è stata inaugurata, il 28 Luglio scorso, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, nell’occasione, ha affermato “Bisogna garantire cure e ricerca ai cittadini, come contributo alla qualità del nostro Paese ed alla sua convivenza”.   
Fonti:
Le informazioni riportate sono tratte – salvo diversa indicazione – dal Sito Web del Quotidiano Repubblica (www.repubblica.it)  e dal TG1 RAI, Edizione delle 13,30 del 28 Luglio 2017.


di U.F.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati