SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Assistenza, le Rsa pugliesi: "Attivare la riforma"

Il commento del presidente di 'welfare a levante', che riunisce i gestori delle Rsa pugliesi, sull'intesa raggiunta dalla Conferenza Stato-Regioni che disciplina il sistema dell'assistenza domiciliare

17 agosto 2021

ROMA - "La Puglia attivi tempestivamente la riforma stabilita in Conferenza Stato - Regioni per l'assistenza domiciliare e promuova anche per le Rsa la stessa riforma affinché si rimuovano definitivamente le disparità organizzative, tecnologiche e strutturali attualmente presenti in ogni regione. Non deve essere più possibile che un cittadino di Trento o Milano abbia un trattamento diverso da un cittadino di Bari o Palermo". Lo dichiara in una nota, Antonio Perruggini, presidente dell'associazione Welfare a Levante, che riunisce un centinaio di gestori di Rsa pugliesi, in riferimento all'intesa raggiunta nella Stato-Regioni sul potenziamento del livello dell'assistenza a casa.

Per Perruggini si tratta di "una svolta epocale nel sistema di assistenza territoriale italiano con la libertà per il cittadino di scegliere l'ente erogatore accreditato a cui rivolgersi".

"Con l'intesa finalmente il sistema dell'assistenza domiciliare sarà disciplinato con requisiti uguali in tutta Italia, mentre finora ogni Regione ha stabilito norme autonome che hanno creato confusione - conclude - È la stessa svolta che si auspica per le Rsa dove la mancanza di regole, fabbisogni e norme univoche impediscono il diritto di assistenza uguale sul territorio italiano per ogni cittadino".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati