SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Covid, Ventura (Sapienza Roma): la scienza dimostra che l'idrossiclorochina è sicura ed efficace

Lo dichiara, in una nota, Luigi Ventura, professore ordinario di Economia alla Sapienza di Roma ed esperto di analisi statistiche

28 ottobre 2020

ROMA - "In una fase epidemica come la nostra, in cui il virus si propaga velocemente, causando un numero sempre più alto di ospedalizzazioni e di decessi appare di primaria importanza l'adozione immediata di un protocollo di cure domiciliari che riducano la probabilità di ospedalizzazione e di decesso". Lo dichiara, in una nota, Luigi Ventura, professore ordinario di Economia alla Sapienza di Roma ed esperto di analisi statistiche. "E' molto recente (novembre 2020)- afferma nel comunicato- la pubblicazione di un contributo su The Lancet-Rheumatology, che dimostra su una platea di oltre 30 mila pazienti come la mortalità tra quelli trattati con idrossiclorochina sia di circa il 30% inferiore rispetto agli altri. Anche se i benefici del farmaco sembrano associati per lo più a una sua somministrazione precoce, vari altri contributi (tra i quali, quello apparso su International Journal of Infectious Diseases, uno pubblicato su European Journal of Internal Medicine o ancora quello apparso su International Journal of Antimicrobial Agents) hanno dimostrato come anche nei pazienti ospedalizzati la somministrazione di idrossiclorochina abbia condotto ad una notevole riduzione della mortalità, dell'ordine del 30%. La sicurezza del farmaco, dimostrata da decenni di uso continuato, e da nutrita evidenza scientifica, come quella recentissima riportata su uno dei giornali dell'Associazione Europea di Cardiologia, EP Europace, non sembra poter essere seriamente messa in dubbio. Il ben noto trial clinico europeo Recovery, infatti, è stato ampiamente criticato nei suoi risultati relativi alla presunta pericolosità dell'idrossiclorochina, che dipendono dalla somministrazione di quantità eccessive del farmaco. Cosa forse ancor più rilevante, la pratica clinica di molti valenti medici di frontiera, come il dottor Luigi Cavanna dell'ospedale di Piacenza, è stata feconda di brillanti risultati, e di moltissime vite risparmiate".

"Stupisce dunque che non si corra ai ripari utilizzando in modo generalizzato un farmaco che si è ampiamente dimostrato efficace e sostanzialmente privo di eventi collaterali gravi, anche in relazione alla durata molto limitata del trattamento, e stupisce ancor di più come illustri virologi continuino a negare l'evidenza scientifica, o semplicemente a ignorare l'esistenza di un rimedio economico così efficace, e utilizzabile su larghissima scala", conclude.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati