SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Tumore, in Europa 45mila bambini guariti ogni anno (l'80% del totale)

Nei Paesi in via di sviluppo sopravvive solo il 30%. Gambineri (Gaslini): "Dato che deve farci riflettere". A Roma il Convegno sulla medicina personalizzata, "cura anche gli aspetti psicologici"

28 settembre 2020

ROMA - "In Europa l'80% dei bambini affetti da tumore guarisce, significa 45mila casi di guarigione. Ne restano seimila che muoiono ogni anno. Questo è un dato che deve farci riflettere. Al contempo dobbiamo pensare che nei Paesi in via di sviluppo ci sono 450mila casi l'anno di tumore nei bambini e di questi solo il 30% sopravvive". Sono alcuni dati ricordati da Alberto Garaventa, responsabile dell'Unità operativa complessa di Oncologia clinica e sperimentale dell'ospedale Gaslini di Genova, intervenuto lo scorso 22 settembre al convegno 'Per una medicina personalizzata a misura di bambino. Le nuove frontiere in oncologia pediatrica e malattie rare’, organizzato dall'Osservatorio sanità e Salute. L'attività di Garaventa si concentra sui tumori solidi nei quali, sottolinea l'esperto, "hanno un maggior peso gli effetti collaterali per la complessità delle cure e per l'uso di alcuni farmaci antiblastici più tossici. Progressi nelle terapie sono stati fatti grazie alla radioterapia e chirurgia robotica, che sicuramente hanno meno effetti collaterali ma non hanno ancora l'utilizzo che dovrebbero avere".

Riguardo al trattamento dei tumori solidi, prosegue Garaventa, "siamo a buon punto per quanto riguarda l'identificazione e la stratificazione dei pazienti sulla base dei marcatori biologici, anche se questo è più complicato per l'eterogeneità di questi tumori sotto molti punti di vista. Siamo a buon punto anche sulla capacità di individuare e seguire queste caratteristiche biologiche non più solo con biopsie che sono molto invasive, ma abbiamo la possibilità di identificare questi marcatori biologici di prognosi e di terapia sul sangue periferico. Certamente- ribadisce- ci sono progressi su questo aspetto, ma le percentuali di guarigione e gli effetti collaterali tardivi sono ancora un grosso problema". La terapia 'tagliata’ sulla specifica patologia e sul singolo paziente, nel caso di bambini con tumori solidi, è "un aspetto fondamentale della medicina personalizzata oggi, che si concentra sulla farmaco genomica e anche sulla risposta nel tempo alla terapia. Ma- prosegue il direttore dell'Uoc di oncologia clinica e sperimentale- medicina personalizzata sono anche tutti gli aspetti di comunicazione, di supporto sociale e logistico del paziente, di supporto rispetto all'impatto psicologico sul bambino e la sua famiglia. Questi aspetti di personalizzazione della medicina, in particolare dell'oncologia pediatrica, sono curati dalle associazioni dei genitori che- conclude- ci sostengono e ci spingono in questa direzione".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati