SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Disturbi mentali, la regione Veneto copre il 60% della retta per gli alloggi

La quota extra Lea stanziata dalla Regione ammonta a 7,5 milioni di euro per salire da una copertura del 40% ad una del 60%, rivela l'assessore a sanità e Sociale, Manuela Lanzarin

17 gennaio 2020

VENEZIA - Mentre i Lea (Livelli essenziali assistenza) prevedono che le Regioni si facciano carico del 40% del costo della retta delle comunità alloggio e appartamenti protetti che accolgono persone affette da disturbi mentali, lasciando il restante 60% dei costi a carico delle famiglie o dei Comuni, la Regione Veneto copre il 60% dei costi. Lo sottolinea l'assessore regionale a sanità e Sociale, Manuela Lanzarin, rivelando che la quota extra Lea stanziata dalla Regione ammonta a 7,5 milioni di euro, di cui 1,7 milioni per l'Ulss 9 Scaligera, 1,1 milioni per l'Ulss 2 Marca Trevigiana, 1 milione per la Ulss 8 Berica, 856.282 euro all'Ulss 7 Pedemontana, 854.183 euro all'Ulss 3 Serenissima, 748.498 all'Ulss 6 Euganea, 583.499 all'Ulss 1 Dolomiti, 339.947 all'Ulss 5 Polesana, 283.000 euro all'Ulss 4 del Veneto Orientale.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati