SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Nel trevigiano campagna antinfluenzale dall'11 novembre

I cittadini potranno vaccinarsi negli ambulatori dei medici di medicina generale e negli ambulatori vaccinali del territorio della Ulss 2. Il vaccino è raccomandato e gratuito per persone a rischio complicanze, over 65, donne in gravidanza, soggetti affetti da patologie croniche o ricoverati in strutture per lungodegenti

13 ottobre 2019

VENEZIA - Sono oltre 140 mila le dosi di vaccino antinfluenzale disponibili nell'area coperta dalla Ulss 2 Marca Trevigiana, dove la campagna vaccinale inizierà l'11 novembre e si concluderà il 31 gennaio. "L'influenza non va assolutamente sottovalutata, sia per il numero di persone coinvolte ogni anno, dal 10% al 20% della popolazione, sia per la possibilità che la malattia si presenti in forma particolarmente grave, con necessità di ricovero ospedaliero. La vaccinazione rappresenta la più efficace arma di prevenzione contro l'influenza e, soprattutto, delle sue complicanze", spiega il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi.
 
A partire dall'11 novembre, quindi, i cittadini della provincia di Treviso potranno vaccinarsi negli ambulatori dei medici di medicina generale e negli ambulatori vaccinali del territorio della Ulss 2. Il vaccino è raccomandato e gratuito per le persone a rischio complicanze, over 65, donne in gravidanza, soggetti affetti da patologie croniche o ricoverati in strutture per lungodegenti. Potrà inoltre vaccinarsi gratuitamente anche chi svolge un'attività di primario interesse collettivo, ad esempio il personale scolastico e le forze dell'ordine, e chi lavora a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzale non umano, ovvero allevatori, macellatori e veterinari. La composizione del vaccino è studiata per proteggere dagli specifici virus influenzali che si prevede che circoleranno nella prossima stagione invernale, ovvero il virus A H1N1, della "suina", e il B della "Phuket", già presenti negli anni precedenti, a cui si aggiungono i nuovi virus A H2N2 "Kansas" e B "Colorado", spiega la Ulss.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati