SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Suicidio, in Italia circa 4.000 l'anno, Pompili: serve un cambiamento culturale

Un dato su cui Maurizio Pompili, direttore del Centro per la prevenzione del suicidio dell'Azienda ospedaliero-universitaria Sant'Andrea, mantiene alta l'attenzione: "Non si deve necessariamente essere subordinati a una diagnosi, ma ad una sofferenza dell'individuo"

11 settembre 2019

ROMA - In Italia si verificano circa 4.000 suicidi l'anno. Un dato su cui Maurizio Pompili, direttore del Centro per la prevenzione del suicidio dell'Azienda ospedaliero-universitaria Sant'Andrea, mantiene alta l'attenzione promuovendo da tempo un cambiamento culturale: "Non si deve necessariamente essere subordinati a una diagnosi, ma ad una sofferenza dell'individuo che necessita di una terapia a prescindere dalla causa scatenante. Per queste persone bisognerà essere degli interlocutori e alleviare, attraverso un approccio più umano, le loro sofferenze usando anche le terapie farmacologiche e psicoterapeutiche".

Per celebrare Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio, che ricorre il 10 settembre, Pompili promuove la XVII edizione del convegno internazionale di Suicidologia e Salute Pubblica sul tema 'Lavorare insieme per prevenire il suicidio' a Roma il 17 e 18 settembre nell'Aula Magna del Rettorato de 'La Sapienza di Piazzale Aldo Moro 5.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati