SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


L'ortopedico: rivolgersi al medico di base prima dello specialista

Intervista al responsabile ortopedico della clinica Santa Teresa di Isola del Liri, e della Nazionale maschile di basket, Raffaele Cortina : "gel piastrinico e cellule mesenchimali per aiutare articolazione"

8 luglio 2019

ROMA - Rivolgersi al medico di base prima di andare dallo specialista. L'indicazione arriva dal responsabile ortopedico della clinica Santa Teresa di Isola del Liri, e della Nazionale maschile di basket, Raffaele Cortina. Intervistato dall'agenzia Dire, ha spiegato come sia giusto "rivolgersi a uno specialista dopo che il primo screening l'ha fatto il medico di base, che deve dare indicazioni per eventuali patologie, se è necessario un consulto ulteriore perché pensa che la problematica necessiti di uno specialista". Quindi, "primo passo il medico di base, poi un ulteriore controllo".

In casi di patologie alle articolazioni, soluzioni possono essere portate dall'utilizzo di gel piastrinico e terapie infiltrative con acido ialuronico: "La procedura è abbastanza semplice, può essere eseguita direttamente infiltrando l'articolazione, sia con l'ausilio di un ecografo per indirizzare al meglio l'infiltrazione, con l'ago che entrerà nell'articolazione".

L'infiltrazione di acido ialuronico "ha la funzione di aumentare la capacità di scivolamento delle superfici articolari e contemporaneamente ha una funzione di protezione delle superfici articolari, andando a ridurre gli attriti". Per Cortina "un ulteriore passo sull'utilizzo di sostanze che possono aiutare l'articolazione è il gel piastrinico e ultimamente anche le cellule mesenchimali". Tutti questi procedimenti, conclude, "sono indirizzati verso una artrosi non particolarmente grave, che non avrebbe o non ha indicazione per l'intervento chirurgico".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati