SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Oncologia, Sipo: Lazio regione virtuosa, ma potrebbe fare di più

A Napoli dal 7 al 9 novembre si terrà il prossimo convegno nazionale di psiconcologia. In materia di psico-oncologia l'Italia è a macchia di leopardo e tra le regioni "più virtuose ci sono la Lombardia e il Lazio" lo dice Anna Costantini, past president della Società italiana di psico-oncologia

22 maggio 2019

ROMA - In materia di psico-oncologia l'Italia è a macchia di leopardo e tra le regioni "più virtuose ci sono la Lombardia e il Lazio". A dirlo è Anna Costantini, past president della società italiana di psico-oncologia (Sipo) e direttrice dell'Unità operativa dipartimentale di Psiconcologia dell'Ospedale Sant'Andrea di Roma, che aggiunge: "Certo il Lazio potrebbe fare di più per la stabilizzazione dei precari e per l'incremento dei servizi di psiconcologia". Questi e molti altri temi verranno trattati dal 7 al 9 novembre a Napoli, durante il congresso nazionale di psiconcologia, materia che, ricorda Costantini, "ha più di 30 anni ed è tempo di grandi bilanci". Tra le novità, l'inaugurazione della "scuola di formazione della Sipo, che stiamo preparando da diversi anni. Dovrebbe partire entro la fine del 2019 sotto il coordinamento del professor Marco Bellani". La scuola "permetterà a chi vorrà di formarsi in questo difficile campo, non coperto completamente dalle scuole di specializzazione".
 
Da tempo la Sipo aveva "rilevato che nascevano sporadicamente nel territorio servizi con sedicenti psiconcologi, giovani appena usciti dall'università e privi di specializzazione. Nel rispetto della professionalità che viene richiesta agli psicoterapeuti e agli psiconcologi- sottolinea Costantini- come presidente Sipo ho promosso la strutturazione di un albo degli psiconcologi certificati, cosicchè chi ne avesse bisogno può trovare sul nostro sito l'elenco dei centri pubblici, circa 300, e le modalità di accesso sul territorio". Tuttora, illustra la docente di Psiconcologia e Psicologia dei Gruppi dell'Università La Sapienza di Roma, "stiamo realizzando un censimento dei servizi di psico-oncologia pubblici in Italia, aggiornati periodicamente. Speriamo di poterlo presentare al Congresso".
 
Ormai la professione è riconosciuta: "Recentemente la Conferenza Stato-Regioni ha approvato l'aggiornamento dalle linee guida dell'Agenas per le reti oncologiche nazionali, dove la psiconcologia ha un ruolo riconosciuto e ufficializzato quale importante strumento nell'assistenza multidisciplinare", conclude la dottoressa.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati