SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Gioco e sport per tutti i minori: ecco le raccomandazioni della garante

L'obiettivo è garantire un effettivo e pieno accesso al gioco e allo sport per i bambini e i ragazzi con disabilità, diritto che "risulta purtroppo ancora frequentemente inevaso". Le raccomandazioni della garante Filomena Albano nel corso del convegno 'Il diritto al gioco e allo sport dei ragazzi con disabilità'

9 maggio 2019

ROMA - Attivare azioni che consentano di diffondere una cultura del gioco e dello sport per i bambini e i ragazzi con disabilità, in tutti i contesti e in tutte le età. Strutturare modalità stabili per la raccolta di informazioni e dati sull'accesso alle pratiche ludiche e sportive, mettendo a disposizione di operatori e famiglie una mappatura degli impianti accessibili. Diffondere maggiormente i contesti ludici e sportivi pienamente accessibili, prevedendo forme di incentivazione economica e requisiti normativi. Sono le raccomandazioni, frutto della ricerca sul campo, che l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza, Filomena Albano, rivolge al Governo, al Parlamento, alle Regioni e agli Enti locali, ma anche ai servizi socio-sanitari ed educativi, alle agenzie sportive e a determinate categorie di professionisti. L'obiettivo è garantire un effettivo e pieno accesso al gioco e allo sport per i bambini e i ragazzi con disabilità, diritto che "risulta purtroppo ancora frequentemente inevaso".
 
Le raccomandazioni, presentate questa mattina dalla Garante Filomena Albano nel corso del convegno 'Il diritto al gioco e allo sport dei ragazzi con disabilità', organizzato nella sala del Parlamentino del Cnel a Roma, sono di portata generale e vengono poi declinate rispetto alle specifiche competenze dei destinatari. Si va dalla richiesta al Governo di prevedere iniziative di sensibilizzazione sistematiche nell'ambito della Giornata mondiale dello Sport, celebrata ogni anno il 6 aprile, ma anche nella Giornata mondiale del Gioco, il 28 maggio, fino alle iniziative per incentivare la lettura ad alta voce dei libri illustrati per bambini e ragazzi con disabilità fin dai primi anni di vita.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati