SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Ecco "Milano solidale", la guida ai servizi per i pazienti fuori regione

Curata dall'associazione "A casa lontani da casa", contiene decine di indirizzi e recapiti utili prima e durante la permanenza nel capoluogo lombardo. Dove dormire o fare visite specialistiche a prezzi calmierati, come trovare una baby sitter o chiedere servizi a domicilio. Nel 2017 oltre 158 mila pernottamenti

15 aprile 2019

MILANO - I grandi ospedali della Lombardia attirano ogni anno oltre 150mila pazienti residenti in altre regioni. Per queste persone, e per i parenti che li accompagnano, l'inizio del viaggio della speranza comporta il dover affrontare problemi e spese ulteriori, rispetto a quello che comporta la malattia stessa. Oggi per i quasi 100 mila pazienti "fuori sede" che vengono a Milano per farsi curare c'è una guida completa per orientarsi tra strutture e servizi che possono essere d'aiuto. "Milano solidale. Guida ai servizi per il malato che viene da lontano" è stata realizzata dall'associazione "A casa lontani da casa" con la collaborazione del Comune. Come muoversi in città, dove dormire, a chi chiedere sostegno psicologico, dove fare visite specialistiche a prezzi calmierati, come trovare una baby sitter o servizi per bambini o a domicilio (dalla spesa alla lavanderia): ci sono decine di indirizzi e recapiti utili prima e durante la permanenza nel capoluogo lombardo. Si scopre così che compagnie aeree nonché Trenitalia e Italo fanno sconti ai pazienti viaggianti (dipende dall'ospedale in cui si verrà ricoverati). Ci sono poi associazioni che offrono servizi di accompagnamento in ospedale o nel disbrigo delle pratiche. Non tutto è gratis, a volte è richiesto un contributo (magari in base al reddito). "Spesso sono persone che sentono la città difficile e ostile -spiega Guido Arrigoni, presidente di A casa lontani da casa-. Arrivano in condizioni di salute ed economiche precarie e senza avere idea della grande offerta di proposte che Milano mette a disposizione".
 
L'associazione "A casa lontani da casa" fin dalla sua fondazione si è posta l'obiettivo di mettere in rete le strutture che offrono un alloggio a prezzi calmierati. Nel 2017 ha registrato 158mila pernottamenti in case d'accoglienza, case alloggio, foresterie, ostelli e appartamenti messi a disposizione dai 40 enti che fanno parte della rete. Sempre nel 2017, inoltre, sono state 5.500 le chiamate al numero verde dell'associazione (800161952) e 40mila i nuovi accessi al portare acasalontanidacasa.it. La guida "Milano solidale" sarà distribuita negli ospedali e nelle strutture di accoglienza della rete, mentre la versione on-line sarà sempre consultabile sul portale. (dp)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati