SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Piemonte, Snami: no ad un Air senza reali investimenti

Lo Snami sul piede di guerra in merito alla firma del nuovo Air in Piemonte. In un a nota il presidente nazionale Angelo Testa spiega: “Non si comprende la fretta, soprattutto se il tutto sarà volto al risparmio e di conseguenza al taglio di servizi essenziali e alla mortificazione economica dei medici del territorio”

25 maggio 2018

ROMA - Aria di firma di un nuovo Air nella regione Piemonte. Angelo Testa, presidente nazionale dello Snami: "Non si capisce perché in Piemonte si voglia firmare rapidamente l'Air in assenza di reali investimenti della Regione per la sanità territoriale e si voglia assolutamente modificare il modello organizzativo attuale chiedendo ai Mmg di lavorare di più obbligandoli ad entrare nelle case della salute a costo zero per la parte pubblica". "Ovviamente tutto ciò non ci vede d'accordo- sottolinea Mauro Grosso Ciponte, presidente regionale Snami Piemonte- e c’è la massima attenzione del nostro Sindacato a questo genere di percorsi che portano nella sostanza a far saltare tutti i rapporti contrattuali. Inoltre le Aft dovrebbero sostituire le attuali equipe eliminando i coordinatori per creare e finanziare il solito capetto. Ovviamente il tutto non ci vede d'accordo". "All'Assessore alla Salute Antonio Saitta- continua Gianfranco Breccia, presidente provinciale di Snami Torino- chiediamo di smettere di pensare che per nuovi finanziamenti da mettere sul tavolo non si intendono finanze che di fatto sono già nella disponibilità dei Medici di Medicina Generale". "Come Snami non escludiamo uno stato di agitazione- conclude il Presidente Testa- e stigmatizziamo la fretta con cui si vorrebbe andare a firmare un nuovo Air, soprattutto se il tutto sarà volto al risparmio e di conseguenza al taglio di servizi essenziali e alla mortificazione economica dei Medici del Territorio".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati