SuperAbile






In Protesi e Ausili


Novità su certificazione per sussidi tecnici e informatici

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 7 aprile 2021 con le modifiche al Decreto del Ministero delle finanze 14 marzo 1998.

10 maggio 2021

Nella Gazzetta Ufficiale del 4 maggio 2021 n. 105, è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 7 aprile 2021 con le modifiche al Decreto del Ministero delle finanze 14 marzo 1998, concernente la determinazione delle condizioni e delle modalità alle quali è subordinata l'applicazione dell'aliquota IVA ridotta del 4 per cento ai sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione delle persone con disabilità di cui all'articolo 3 della Legge 5 febbraio 1992 n. 104.
La novità, introdotta dall'art. 29-bis del Decreto-Legge 16 luglio 2020 n. 76 (Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale, convertito con modificazioni dalla Legge 11 settembre 2020 n. 120) meglio conosciuto come "Decreto semplificazioni", per la piena applicazione aspettava l'emanazione del nuovo decreto che aggiornava il comma 2 dell'articolo 2 del vecchio risalente al 14 marzo 1998.
 
Il suddetto Decreto del Ministero dell'economia e delle finanze 7 aprile 2021, ha determinato le nuove condizioni e modalità che permettono di usufruire dell'agevolazione IVA del 4 per cento consegnando al rivenditore, al momento dell'acquisto, la fotocopia del verbale di invalidità funzionale permanente, rilasciato dalla ASL competente o dalla commissione medica integrata, senza la specifica prescrizione autorizzativa rilasciata dal medico specialista della azienda sanitaria locale di appartenenza.
Se dal verbale non risulta il collegamento funzionale tra il sussidio tecnico-informatico e la menomazione permanente, come stabilito dall'art. 4 comma 1 del Decreto-Legge 9 febbraio 2012 n. 5, bisogna presentare la certificazione rilasciata dal medico curante contenente la relativa attestazione, richiesta per l'accesso al beneficio fiscale, che specifica il suddetto collegamento funzionale.
Ricordiamo che possono rientrare nel beneficio le apparecchiature e i dispositivi rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione di persone con disabilità, basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità sia appositamente fabbricati. Deve inoltre trattarsi di sussidi da utilizzare a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio, quali ad esempio l'acquisto di un fax, di un modem, di un computer, di un telefono a viva voce, ecc.
 
Per consultare il documento, cliccare su:
Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 7 aprile 2021 (Modifiche al decreto 14 marzo 1998, concernente la determinazione delle condizioni e delle modalità alle quali è subordinata l'applicazione dell'aliquota IVA ridotta del 4 per cento ai sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap)
 
Altri riferimenti:
Decreto-Legge 16 luglio 2020 n. 76 art. 29-bis (Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale - convertito con modificazioni dalla L. 11 settembre 2020, n. 120)
 
Decreto-Legge 9 febbraio 2012 n. 5 art. 4 comma 1 (Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo - convertito con modificazioni dalla L. 4 aprile 2012, n. 35)
 
Decreto del Ministero delle Finanze 14 marzo 1998 (Determinazione delle condizioni e delle modalità alle quali è subordinata l'applicazione dell'aliquota IVA ridotta del 4 per cento ai sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap)
 
Fonte: Gazzetta Ufficiale
 
Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati