SuperAbile






In Protesi e Ausili


Sussidi tecnici informatici Iva al 4 per cento

Rientrano nel beneficio le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità sia appositamente fabbricati.

11 dicembre 2019

Si applica l'aliquota Iva agevolata al 4% ai sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione delle persone con disabilità indicate nell'articolo 3 della legge n. 104 del 1992 (comma 1 o 3).
Rientrano nel beneficio le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità sia appositamente fabbricati. Deve inoltre trattarsi di sussidi da utilizzare a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio (non è prevista la disabilità intellettiva e psichica).
Possono rientrare nell'agevolazione, ad esempio, l'acquisto di un fax, di un modem, di un computer, di un telefono a viva voce, ecc.

Per fruire dell'aliquota Iva ridotta, la persona con disabilità deve consegnare al venditore all'atto dell'acquisto, la seguente documentazione:
copia del certificato, rilasciato dalla competente ASL, attestante l'esistenza di una invalidità funzionale rientrante tra le quattro forme ammesse e cioè di tipo motorio, visivo, uditivo o del linguaggio, nonché il carattere permanente della stessa;
specifica prescrizione rilasciata dal medico specialista dell'ASL di appartenenza, dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio tecnico e informatico.

L'agevolazione Iva è personale e, conseguentemente, può applicarsi alle sole cessioni di sussidi tecnici ed informatici effettuate direttamente nei confronti delle persone con disabilità.
L'agevolazione è applicabile solo ai sussidi che si sostanziano in beni fisici e quindi non rientrano nell'ambito di applicazione dell'aliquota agevolata le prestazioni di servizi connesse al loro utilizzo come i servizi telefonici e flat (Risoluzione del 27 maggio 2010 n. 43/E).
Anche i condizionatori d'aria o climatizzatori non rientrano nell'agevolazione in quanto non corrispondono a nessuna delle essenziali finalità specificate e richieste dalla normativa citata (Risoluzione del 3 maggio 2005 n. 57/E).

Riferimenti normativi

"Le agevolazioni fiscali per le persone con disabilità" 2019 (Pubblicata sul sito dell'Agenzia delle Entrate la nuova guida aggiornata a ottobre 2019);

Interpello del 24 ottobre 2019 n. 422 (Ausili e dispositivi informatici, elettronici ed elettrodomestici per la gestione domotica dell'ambiente);

Risoluzione del 27 maggio 2010 n. 43/E (Interpello – Aliquota IVA per i servizi di telecomunicazione prestati nei confronti di soggetti portatori di handicap (art. 2, comma 9, del DL n. 669 del 1996);

Risoluzione del 20 luglio 2007 n. 175/E (Istanza di Interpello – Applicabilità dell'aliquota Iva agevolata al 4% alle cessioni di ausili informatici utilizzati unicamente ed esclusivamente da soggetti non vedenti);

Risoluzione del 3 maggio 2005 n. 57/E (Agevolazioni fiscali previste dal D.L. 669/96 per l'acquisto di sussidi tecnici e informatici volti a favorire l'autonomia e l'autosufficienza delle persone con disabilità);

Circolare del 14 giugno 2001 n. 55/E (Risposta 1.2.5 Spese sostenute per sussidi tecnici ed informatici);

Circolare del 6 febbraio 2001 n. 13/E (Risposta a quesito su telefoni a viva voce, schermi a tocco, computer, tastiere espanse);

Circolare del Ministero delle Finanze del 3 gennaio 2001 n. 1 punto 2.3.9 (Legge 23 dicembre 2000, n 388 (Finanziaria 2001). Primi chiarimenti);

Decreto del Ministero delle Finanze 14 marzo 1998 (Determinazione delle condizioni e delle modalità alle quali è subordinata l'applicazione dell'aliquota IVA ridotta al 4 per cento ai sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap);

Legge del 28 febbraio 1997 n. 30 art. 2 comma 9 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 dicembre 1996, n. 669, recante disposizioni urgenti in materia tributaria, finanziaria e contabile a completamento della manovra di finanza pubblica per l'anno 1997);

Legge del 5 febbraio 1992 n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);

Legge del 28 luglio 1989 n. 263 art. 1 comma 3 bis (Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto Legge 29 maggio 1989, n. 202, recante disposizioni urgenti in materia di imposta sul valore aggiunto e di agevolazioni tributarie per le zone settentrionali colpite da eccezionali avversità atmosferiche nei mesi di luglio e agosto del 1987, nonché in materia di imposta di consumo sul gas metano usato come combustibile).

Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati