SuperAbile






In Normativa e Diritti


Autismo, non più visite di controllo per i minori di 18 anni

Autismo: non più rivedibilità, sia dell'invalidità civile che dell'handicap per minori fino al compimento del 18° anno di età.

11 settembre 2019

La diagnosi di autismo è basata su parametri di tipo comportamentale ed è necessario che venga effettuata da strutture specializzate e accreditate dal Servizio Sanitario Nazionale in riferimento a situazioni di osservazione standardizzate e adottando scale di valutazione   opportunamente elaborate per il comportamento autistico secondo protocolli raccomandati dalle Linee Guida accreditate.

Al termine del suddetto percorso diagnostico e al fine di evitare ripetuti disagi al minore affetto e alla sua famiglia, la Commissione Medica Superiore ritiene che si debba evitare la previsione di rivedibilità, sia in tema di invalidità civile che di handicap,  entro il compimento del 18esimo anno di età, ad eccezione dei casi in cui le  strutture di riferimento attestino disturbo dello spettro autistico di tipo lieve o borderline con ritardo mentale lieve o assente.

E' la decisione della Commissione medica superiore dell'Inps resa nota con messaggio n. 5544.
 

Testo integrale del messaggio Inps:

Messaggio del  23-06-2014 n. 5544: "Autismo:linee guida medico-legali"   





© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando la fonte.

di Gabriela Maucci

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati