SuperAbile






In Normativa e Diritti


Assegno ordinario di invalidità e indennità di disoccupazione - Diritto di opzione

Circolare INPS del 26 ottobre 2011, n. 138: Diritto di opzione tra l’assegno ordinario di invalidità e l’indennità di disoccupazione.

26 aprile 2019

La Circolare INPS del 26 ottobre 2011, n. 138 contiene i chiarimenti in merito alla Sentenza 22 luglio 2011, n. 234, con la quale la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale di alcune norme nella parte in cui esse non prevedono, per i lavoratori che fruiscono di assegno di invalidità - nel caso si trovino ad avere diritto ai trattamenti di disoccupazione - il diritto di optare tra tali trattamenti e quelli di invalidità, limitatamente al periodo di disoccupazione indennizzato.

Di fatto, la stessa circolare Inps precisa che le norme, dichiarate costituzionalmente illegittime, hanno cessato di avere efficacia e non possono trovare applicazione dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione della Consulta (Gazzetta Ufficiale - 1ª Serie Speciale - Corte Costituzionale n. 32 del 27-7-2011).
In altre parole, le norme precedenti sono state dichiarate illegittime, nella parte in cui vietavano il diritto di opzione, e non possono più essere applicate a partire del momento di entrata in vigore della Sentenza delle Corte Costituzionale, n. 234, del 19-22 luglio 2011.

Tale decisione riconosce all'assicurato il diritto di scegliere tra l'assegno ordinario di invalidità e l'indennità di disoccupazione limitatamente al periodo di disoccupazione indennizzato fermo restando l'incumulabilità delle due prestazioni.

L' INPS nella Circolare del 26 ottobre 2011, n. 138, precisa:

La sentenza della Corte Costituzionale 19-22 luglio 2011 n.234 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 6, comma 7, del Decreto Legge 20 maggio 1993, n.148, convertito, con modificazioni, dalla Legge 19 luglio 1993, n. 236, nonché dell'articolo 1 della stessa Legge n. 236 del 1993, nella parte in cui tali norme non prevedono, per i lavoratori che fruiscono di assegno o pensione di invalidità, nel caso in cui si trovino ad avere diritto ai trattamenti di disoccupazione, il diritto di optare tra tali trattamenti e quelli di invalidità limitatamente al periodo di disoccupazione indennizzato.

Le predette norme, dichiarate costituzionalmente illegittime - laddove esse non prevedevano in favore dell'assicurato il diritto di opzione tra l'assegno di invalidità e l'indennità di disoccupazione - pertanto, hanno cessato di avere efficacia e non possono trovare applicazione dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione della Consulta (Gazzetta Ufficiale - 1ª Serie Speciale - Corte Costituzionale n. 32 del 27-7-2011).


Riferimento Inps
Circolare INPS del 26 ottobre 2011, n. 138: Diritto di opzione fra Assegno di invalidità e Indennità di Disoccupazione. Sentenza della Corte Costituzionale 19-22 luglio 2011 n. 234.


di Gabriela Maucci

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati