SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


In Piemonte oltre 2 milioni da Stato e Regione in soccorso dei fragili

Una delibera della giunta regionale ha dato il via libera ad un intervento di 2,29 milioni di euro. Le risorse saranno utilizzate principalmente su tre fronti: centri per le famiglie; sostegno a chi ha adottato minori sopra i 12 anni o con disabilità; call center

21 ottobre 2021

TORINO - Una delibera della giunta regionale ha dato il libera ad un intervento di 2,29 milioni di euro a favore delle famiglie del Piemonte, soprattutto a quelle più fragili. Gran parte delle risorse, pari a 1,84 milioni di euro, provengono da fondi statali. I rimanenti 455.000 sono invece stanziati dalla Regione.

La giunta, su proposta dell'assessore regionale al Welfare Chiara Caucino, ha deciso che le risorse saranno utilizzate principalmente su tre fronti: il primo riguarda i 44 centri per le famiglie sparsi per tutto il Piemonte. Si tratta di servizi istituiti dalla Regione per affiancare le famiglie nel loro ruolo educativo, sociale e di cura.

Il secondo filone di intervento riguarda il sostegno a chi ha adottato minori sopra i 12 anni o con disabilità comprovata. Si tratta di circa un centinaio di ragazzi, che sono già stati analizzati e schedati in modo da rendere più efficace e mirato il sostegno.

La terza iniziativa è l'intervento, in forma di sostegno economico, a favore del call center, attivo 24 ore su su 24, dedicato alle mamme con figli che hanno bisogno di supporto o aiuto urgente.

"Il sostegno alle famiglie- commenta Caucino- è sempre stato al centro della mia azione politica, così come quello alla genitorialità. Per questo sono estremamente orgogliosa del risultato ottenuto con questa delibera che viene incontro a chi ha davvero bisogno di una mano concreta”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati