SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Comunali Torino, diritti e disabilità: Damilano guarda il modello svedese

"Noi vogliamo una città accessibile". Il candidato sindaco di centrodestra Paolo Damilano guarda alla Svezia come modello da replicare a Torino. In primo luogo per l'attenzione alla disabilità

22 settembre 2021

TORINO - Il candidato sindaco di centrodestra Paolo Damilano guarda alla Svezia come modello da replicare a Torino. In primo luogo per l'attenzione alla disabilità: "Noi vogliamo una città accessibile", ha dichiarato durante un incontro al Circolo della stampa di Torino.

Come Stoccolma, che nel 1994 ha adottato un protocollo per diventare entro il 2030 una città senza barriere architettoniche, anche Torino deve essere a misura di disabile perché "quando avremo raggiunto questo obiettivo avremo raggiunto un obiettivo che varrà per tutti" ha spiegato Damilano.

La Svezia come modello non solo di accessibilità ma anche di innovazione e attenzione al benessere dei cittadini. Da qui nasce l'idea del tunnel sotto il Po: "In quei circa 23 km molto trafficati abbiamo in mente di imitare il modello svedese e portare il traffico sotto terra" installando "un giardino sopra dove sia possibile fare sport", ha spiegato l'imprenditore.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati