SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Scuola, a Milano nuovi aiuti ai servizi per l'infanzia colpiti dalla crisi Covid

Seconda tranche di sostegni economici post-Covid per i servizi all'infanzia di Milano. Lo annuncia l'assessorato all'Educazione di Palazzo Marino che lancerà un nuovo bando

28 settembre 2020

MILANO - Seconda tranche di sostegni economici post-Covid per i servizi all'infanzia di Milano. Lo annuncia l'assessorato all'Educazione di Palazzo Marino che lancerà un nuovo bando per l'assegnazione di contributi "ai soggetti operanti in città nel settore socio educativo che hanno dovuto interrompere l'attività a causa del Covid-19". A giugno l'amministrazione Sala aveva deliberato lo stanziamento di 2,5 milioni di euro per aiutare i gestori di servizi all'infanzia in situazione di difficoltà economica, attraverso il Fondo di Mutuo Soccorso. Le richieste di contribuzione sono state 240. Le risorse ancora disponibili vanno, quindi, a finanziare questa seconda tranche.

"Sulla base della disponibilità finanziaria- chiariscono gli uffici comunali- sarà possibile riconoscere un contributo massimo di 150 euro a bambino frequentante alla data del lockdown per le sezioni primavera e un contributo massimo di 300 euro a bambino ai gestori di servizi e attività dedicate ai bimbi di età compresa tra 0 e 3 anni. Infine, per le scuole dell'infanzia paritarie, il contributo massimo sarà di 50 euro per ogni bambino frequentante alla data del lockdown". I soggetti destinatari, dunque, non cambiano: gestori di sezioni primavera, medie imprese che gestiscono unità di offerta socio-educativa per bambini di età compresa tra 0 e 3 anni e medie imprese che gestiscono scuole paritarie private in possesso del relativo riconoscimento ministeriale.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati