SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Coronavirus, in Liguria più risorse alle Rsa più colpite

Fondi per compensare le minori entrate tra il primo marzo e il 30 giugno a causa del mancato turn over degli ospiti. Ma la sinistra non ci sta: “E chi ha fatto bene prevenzione?”

13 agosto 2020

GENOVA - Più risorse alle Rsa liguri per affrontare le minori entrate tra il primo marzo e il 30 giugno a causa del mancato turnover degli ospiti. È quanto deliberato dalla giunta regionale lo scorso 5 agosto e contestato oggi, duramente, da Linea condivisa. Con questo provvedimento, secondo Gianni Pastorino e Alessandro Ronchi, "la giunta regionale ha intenzionalmente creato la classifica degli enti di serie A e quelli di serie B. Riconoscere un premio alle sole strutture accreditate e convenzionate, in relazione ai mancati nuovi inserimenti, implica una chiara estromissione di quelle che, avendo svolto un lavoro di prevenzione, non sono state colpite dall'elevato numero di decessi, nonché di tutte le strutture che ad oggi fruiscono di un basso numero di posti letto in convenzione".
 
Per gli esponenti della formazione di sinistra, "è inaccettabile che la giunta regionale intenda escludere dalla premialità tutte le strutture che hanno dovuto sostenere ingenti costi organizzativi, di personale, di dispositivi medici e strutturali per prevenire la divulgazione della pandemia. Riteniamo che Alisa e l'assessorato debbano fornire chiare delucidazioni e ricorrere all'immediata correzione dell'atto".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati