SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Regione Friuli Venezia Giulia: per i non autosufficienti, 13 milioni nazionali

Ok preliminare dalla giunta regionale del Friuli Venezia Giulia al documento programmatico per il triennio 2019-21. Il vicegovernatore Riccardo Riccardi: “Su ogni 400 euro statali, aggiungiamo il doppio”

15 giugno 2020

TRIESTE - Ok preliminare dalla giunta regionale del Friuli Venezia Giulia al documento programmatico per il triennio 2019-21 in materia di assistenza a persone non autosufficienza, che, spiega in una nota il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, "ci consente di continuare ad accedere ai fondi statali, i quali si aggiungono a quelli regionali". Nello specifico, spiega il vicegovernatore, a fronte di un impegno regionale annuale di circa 36 milioni di euro, si tratta di assicurare un intervento statale attraverso il fondo sociale nazionale che da quest'anno ammonta a 13 milioni, a beneficio di "famiglie che hanno a casa una persona non autosufficiente, sia essa un disabile o un anziano".
 
Risorse che fino al 2019, prima del piano nazionale della non autosufficienza, prosegue Riccardi, venivano erogate annualmente "con una scarsa certezza di entità”. Ora invece il contributo statale è di 400 euro per ogni persona, erogato a tutte le Regioni, con vincoli ministeriali perché metà dei contributi vada a persone con disabilità gravissima, e l'altra metà a disabili gravi e progetti nazionali di vita indipendente. "A fronte di questi 400 euro a persona erogati dallo Stato, la Regione- sottolinea Riccardi-, seguendo in tutto quasi 8 mila casi, ne mette più del doppio". Il documento sarà ora sottoposto al parere del Consiglio delle autonomie locali e della Consulta regionale delle associazioni dei disabili.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati