SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Coronavirus, le misure del decreto "Cura Italia" per la disabilità

Lavoro e permessi (congedi parentali e legge 104), chiusura dei centri diurni, prestazioni domiciliari: ecco alcune fra le misure contenute nel decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri ed in vigore dal 18 marzo

18 marzo 2020

ROMA – E' ormai pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge 17 marzo 2020, n. 18,  denominato "Cura Italia". Un testo nel quale, nell'ambito di una ampia serie di misure di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese, per fronteggiare l'emergenza da Coronavirus, affronta anche temi che toccano direttamente le persone con disabilità. Si tratta di un primo intervento (il governo prevede ulteriori provvedimenti in merito), che contengono misure di carattere generale. 

Il testo affronta il tema della cassa integrazione in deroga, prevedendo un trattamento straordinario fino a nove settimane; prevede un allargamento del periodo di congedo parentale per un massimo di 15 giorni con una indennità pari al 50% della retribuzione. Il limite di età di figli fino a 12 anni non si applica ai figli con disabilità, mentre - ferme restando una serie di paletti al beneficio - ulteriori misure si applicano ai lavoratori autonomi. Il testo prevede anche la possibilità di fruire, in alternativa ai congedi parentali, dei bonus per l'acquisto di servizi di baby-sitting, per un limite massimo di 600 euro al mese, con estensione, entro certi lmiti, ai lavoratori autonomi non iscritti all'Inps. 

Nel testo anche i permessi previsti dalla legge 104, che vengono incrementati di ulteriori 12 giorni nei mesi di marzo e aprile 2020, l'equiparazione (entro certi limiti) del periodo di quarantena alla malattia, e il diritto di svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile prevista per i lavoratori dipendenti con disabilità in condizione di gravità. Il decreto dispone la chiusura dei Centri semiresidenziali a carattere socio assistenziale e educativo, dando facoltà alle Asl di attivare interventi in favore delle persone con disabilità. Prevista poi una serie di norme per l'assistenza domiciliare per chi è stato interessato dalla chiusura delle scuole e dei centri diurni per anziani e persone con disabilità.

Per i singoli dettagli previsti dalla normativa rinviamo alla scheda redatta dagli esperti del nostro call center, che al numero verde 800.810.810 risponde ad ogni domanda relativa a questa o ad altre tematiche.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati