SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Amianto, Costa: via da scuole e ospedali, con il decreto 385 milioni alle regioni

"Abbiamo messo a segno un colpo fondamentale" per "iniziare concretamente, fattivamente il contrasto al peggior killer nell'ambiente, l'amianto. Con questo decreto abbiamo assegnato 385 milioni”

17 gennaio 2020

ROMA - "Abbiamo messo a segno un colpo fondamentale" per "iniziare concretamente, fattivamente il contrasto al peggior killer nell'ambiente, l'amianto. Con questo decreto abbiamo assegnato 385 milioni per toglierlo dagli ospedali e dalle scuole di tutta Italia". Sergio Costa, ministro dell'Ambiente, lo annuncia con un video su Facebook. "385 milioni dati alle Regioni affinché subito vengano redatti i progetti", precisa Costa. "Pensate che in Italia circa 2.400 scuole pubbliche hanno ancora l'amianto", segnala il ministro Costa. "Questo decreto è un passaggio fondamentale perché è veramente un modo reale, che si può vedere, per tutelare il nostro territorio ma principalmente la salute delle persone più fragili, i nostri figli e le persone che soffrono in ospedale", prosegue Costa.
 
"Ci tenevo tantissimo, ho iniziato il mio incarico di ministro chiedendo di fare una commissione, un gruppo di lavoro sull'amianto- spiega il ministro- ho stressato il meccanismo del ministero per ottenere risultati, questo e' un risultato per me fondamentale".
 
Adesso queste risorse "serviranno a questo preciso scopo- prosegue Costa- e tutto ciò che si risparmierà dalle progettazioni rimarrà in quel campo, andando su altre scuole e ospedali, e qualora non bastassero le risorse ne metteremo altre, perché dobbiamo togliere l'amianto dal Paese Italia". Ora, quindi, "è il momento di velocizzare la spesa, i fondi ci sono, adesso. Il mio appello e a tutte le regioni: fate presto a togliere l'amianto da scuole ospedali, fate presto con le progettazioni e se occorre i tecnici del ministero vi sono accanto, noi ci siamo, l'ho decretato: non vi possiamo dire di no, noi vogliamo dire sempre di sì".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati