SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Basilicata, sì a Pdl sulle strutture residenziali per gli anziani

Approvato dal Consiglio regionale stabilisce l’erogazione di contributi a chi è provvisto dell’autorizzazione comunale. Le strutture devono adeguarsi entro il 31 luglio 2022

11 febbraio 2020

ROMA - Sì del Consiglio regionale della Basilicata alla proposta di legge sull'assistenza alle persone anziane nelle strutture residenziali, d'iniziativa dei consiglieri Roberto Cifarelli e Marcello Pittella (Pd), Enzo Acito e Gerardi Bellettieri (Fi), Gianuario Aliandro e Massimo Zullino (Lega).
Con la legge si stabilisce che l'erogazione della quota giornaliera è dovuta, su richiesta, a tutte le strutture residenziali presenti sul territorio regionale munite della prescritta autorizzazione comunale che alla data di entrata in vigore della legge (31 maggio 2018) abbiano prestato assistenza alle persone anziane non autosufficienti o allettate. È richiesta la certificazione di non autosufficienza rilasciata dall'azienda sanitaria competente, senza che necessitino ulteriori formalità autorizzative o di convenzionamento. Si stabilisce inoltre che le strutture che svolgono in regime semiresidenziale o residenziale attività socio-assistenziali o socio-educative, qualora abbiano prodotto istanza di autorizzazione amministrativa all'accoglienza di anziani non autosufficienti entro il 30 giugno 2020, possono rendere assistenza e conseguentemente accedere alle provvidenze regionali previste dalla legge.
 
Le strutture che svolgono in regime semiresidenziale o residenziale attività socio-assistenziali e socio-educative, in possesso di autorizzazione provvisoria, già operanti e carenti dei requisiti minimi strutturali e organizzativi devono adeguarsi entro il 31 luglio 2022.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati