SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Basilicata, Ansdipp: rivedere manuale regionale delle case riposo

Le richieste del presidente della sezione regionale dell’Associazione dei manager del sociale e del sociosanitario, Luciano Cresci, alla quarta commissione consiliare presieduta da Massimo Zullino (Lega)

6 ottobre 2019

ROMA - Integrare i requisiti organizzativi e strutturali inseriti nel manuale per l'autorizzazione dei servizi e delle strutture pubbliche e private che svolgono attività socio assistenziali e socio educative e prorogare il termine di adeguamento per le strutture al 9 marzo 2022. Sono le richieste del presidente dell'Ansdipp Basilicata (associazione dei manager del sociale e del sociosanitario), Luciano Cresci, alla quarta commissione consiliare presieduta da Massimo Zullino (Lega). Udito oggi in commissione, Cresci ha parlato delle criticità relative alle strutture residenziali per anziani e ha chiesto ai commissari di intervenire su alcune questioni di "particolare urgenza per la sopravvivenza delle strutture e per continuare a garantire un servizio adeguato alle esigenze degli ospiti", compresa la "mancata erogazione da parte di Asp e Asm del contributo previsto per le prestazioni a rilievo sanitario benché ulteriormente riviste e ridotte rispetto agli anni precedenti".
 
In particolare il presidente della sezione Basilicata dell'Ansdipp ha chiesto che "si intervenga per adeguare il valore della quota giornaliera prevista per gli anziani non autosufficienti ed allettati eliminando il limite massimo del 20 per cento e del 35 per cento dei posti letto attivati. Si integri, altresì, la retta per le prestazioni a rilievo sanitario per il totale dei posti letto autorizzati". In ultimo, in merito alle risorse derivanti dal Po Fers Basilicata 2014-2020 (pubblicazione bandi per il settore privato sociale per realizzare soprattutto interventi strutturali), l'associazione ha chiesto che venga integrata la bozza avviso pubblico per il sostegno alle attività imprenditoriali di interesse socio assistenziale, per quanto riguarda i soggetti ammissibili alle agevolazioni.
 
Alla riunione è intervenuto anche il dirigente generale dell'Asm Joseph Polimeni, che ha parlato dell'applicazione delle provvidenze previste dalla legge regionale.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati