SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Invalidità civile, incontro fra Inps e Anmic per migliorare le procedure di accertamento

Tridico, presidente Inps: “Rivedere il modello di accertamento dell’invalidità, per maggiore semplificazione ed efficacia”. Pagano, presidente Anmic: “Auspichiamo più stretta collaborazione con Inps quale interlocutore unico dei procedimenti”

11 aprile 2019

ROMA - Esaminare eventuali modifiche alle fasi procedurali delle domande di accertamento dell’invalidità civile all’Inps, per semplificare l’accesso e accorciare i tempi di erogazione delle prestazioni assistenziali. Questo l’obiettivo dell’incontro tenutosi ieri, 10 aprile, fra il presidente Inps Pasquale Tridico e il presidente dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili (Anmic) Nazaro Pagano.
 
I vertici di Inps ed Anmic hanno concordato di “voler lavorare insieme per ridurre i tempi di attesa per il riconoscimento dell'invalidità civile - come fa sapere Anmic attraverso una nota - aumentando al contempo la qualità degli accertamenti sulla base di parametri uniformi in tutta Italia”.
 
“A tale scopo - ha sottolineato il presidente nazionale Anmic Pagano - riteniamo che l’attuale dicotomia Inps-Asl nell’iter di accertamento debba essere superata. In conseguenza di questo processo di rinnovamento auspichiamo che l’Inps divenga l’unico soggetto delle funzione accertativa, di liquidazione ed erogazione delle prestazioni”.
 
All’incontro erano inoltre presenti Massimo Piccioni (Direttore Coordinamento generale medico legale Inps), Raffaele Migliorini (Coordinamento generale medico-legale Inps) e per l’Ufficio legislativo Anmic gli avvocati Domenico Sabia e Luigi Scilinguo.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati